informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
05/09/2011
nautica

Ucina critica la manovra di Ferragosto

dot
Ucina critica la manovra di Ferragosto
«Misure contraddittorie e di dubbia utilità». Con queste parole Anton Francesco Albertoni, presidente Ucina-Confindustria Nautica, ha definito i provvedimenti della manovra “antievasione” del governo approvata a Ferragosto.
Nell’ultimo biennio l’industria nautica ha registrato una flessione generale in tutti i comparti e la manovra, secondo Albertoni, «non fa che danneggiare le aziende della nautica, già fortemente colpite dalla pesante contrazione dei fatturati registrata nell’ultimo biennio. Questo stato è aggravato dalla rappresentazione fuorviante, che non cessa di riproporsi ogni giorno, dell’associazione diportista uguale evasore fiscale e il tutto a pochi giorni dall’apertura del Salone Nautico di Genova, prima vetrina mondiale dell’industria nautica».
Per l'Ucina la nautica non dovrebbe pagare a caro prezzo una politica antievasione che dovrebbe concentrarsi in ben altri settori. «Nel nostro paese – spiega il presidente Ucina - sono poco più di 600 le società che si occupano di diritto di noleggio e locazione. Un dato insignificante se raffrontato alle 35mila società di comodo citate dagli organi di stampa negli ultimi giorni». Il comparto ha già gli strumenti utili ai controlli. «Il 99% delle imbarcazioni - afferma Albertoni - viene infatti acquistata tramite il leasing e, pertanto, tutte le transazioni possono essere verificate dall’Agenzia delle Entrate». Inoltre l’80% del parco nautico è formato da scafi con valore di acquisto inferiore a quello di una utilitaria.
Dure critiche anche alla tassa annuale di possesso, avanzata da Domenico Scilipoti, segretario del Movimento di Responsabilità Nazionale. Per Albertoni si tratta di «una misura insensata, che finirebbe con il dare il colpo di grazia a un settore già pesantemente vessato dalla crisi economica».
«Rivolgo un appello al Governo - ha concluso Albertoni - affinché faccia chiarezza sui propri obiettivi e sugli strumenti che intende adottare per raggiungerli e perché sia tutelato un comparto che, senza considerare l’indotto, anche turistico, ad esso collegato, dà lavoro a più di 9mila persone e che, qualora venissero finalmente adottate una serie di misure che da tempo l’associazione invoca, potrebbero rendere la nautica una fonte di introiti per l’erario ben superiori a quelli recuperati attraverso eventuali tasse».

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
17 AGOSTO 2017 ore 10:19
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot