informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
28/01/2016
ambiente, politiche marittime

Troppi relitti in Italia, Parlamento progetta ddl

dot Troppi relitti in Italia, Parlamento progetta ddl
Sono 31mila le navi abbandonate in Italia. 150 i relitti che si trovano spiaggiati o sui fondali anche di aree marine protette. Ogni anno sono circa venti le navi che vengono abbandonate sulle banchine dei porti per non essere più utilizzate. Una situazione - rende noto l'agenzia stampa Adnkronos - che la Commissione Ambiente del Senato, presieduta da Giuseppe Marinello, vuole risolvere con un disegno di legge. Un ddl in materia di rimozione e riciclaggio dei relitti navali e delle navi abbandonate nei porti nazionali. Dieci articoli che prevedono la mappatura dei relitti e delle navi abbandonate, la costituzione di un osservatorio e di un nuovo consorzio per le demolizioni.
 
«La proposta di legge è stata firmata da parlamentari di diverso orientamento politico con la finalità ultima di creare un meccanismo che dia responsabilità dirette alle autorità competenti al fine di identificare e censire queste navi e, attraverso un consorzio obbligatorio, agevolare il percorso per la risoluzione del problema» spiega Marinello. Il consorzio si chiamerà Correnab (Consorzio per il riciclaggio dei relitti navali e delle navi abbandonate) e non sarà mantenuto da risorse pubbliche ma direttamente dalle navi attraverso versamenti contributivi. La mappa invece dovrà essere pronta entro sei mesi dall'entrata in vigore della legge e verrà tenuta aggiornata da un osservatorio nazionale sui relitti e sulle navi abbandonate.
 
Il progetto di legge prevede due nuove figure giuridiche: i relitti, navi affondate, semi affondate o destinate ad essere affondate; e le navi abbandonate, quelle in cui da almeno trenta giorni l'armatore o il proprietario non abbia adempiuto agli obblighi verso lo Stato, l'agente marittimo o l'equipaggio.
 
Il ddl punta inoltre a velocizzare le procedure giudiziarie per i corpi di reato rappresentati dai relitti delle imbarcazioni utilizzate dai migranti che sbarcano nelle nostre coste. «Pensiamo a Lampedusa, dove si ammassano sulle coste queste carcasse che, essendo anche corpi del reato non possono essere facilmente demolite», sottolinea il senatore Luis Alberto Orellana, segretario della Commissione Ambiente.
La commissione punta a una promulgazione legislativa decentrata, ovvero senza il coinvolgimento diretto del Parlamento ma con un'intesa tra i gruppi parlamentari, e spera di terminare i lavori «prima della sospensione estiva - afferma Marinello -, poi se riuscissimo a trovare l'intesa di tutti i gruppi parlamentari potremo andare a una forma veloce in Commissione attraverso la via legislativa».
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
17 AGOSTO 2017 ore 16:24
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot