informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
10/04/2012
eventi

Trasporti su ferro, la Regione presenta il piano d'investimenti

dot
Trasporti su ferro, la Regione presenta il piano d'investimenti Lo sviluppo socio-economico della Campania non può prescindere dal necessario potenziamento e dalla riorganizzazione dei mezzi di trasporto pubblici locali. E’ partendo da questo assunto che la Regione ha presentato, nell’ambito di un documento organico, il “Programma Straordinario di Investimento” per il settore, nonché lo “Stato delle società su ferro” e il  “Piano di risanamento”, tracciando un quadro della situazione attuale e indicando, nel contempo, le linee di intervento per il prossimo futuro.
Secondo quanto comunica l’Assessorato ai Trasporti e alle Attività Produttive, il Programma d’investimento dovrebbe garantire il graduale aumento del numero di treni in servizio con il conseguente superamento della situazione di emergenza. Le risorse, individuate specificamente a tali finalità, sono pari ad un importo di oltre 20 milioni di euro e coprono completamente il fabbisogno, da progetto, di Circumvesuviana e di quello di Sepsa. Esse saranno trasferite apponendo il vincolo di destinazione inderogabile. Il piano prevede anche impegni da parte delle Società e della Regione per le infrastrutture. Inoltre, sono state di recente sbloccate due importanti commesse per la realizzazione di nuovi treni di Metrocampania Nord Est e Sepsa, da parte dell'azienda casertana Firema, attualmente in amministrazione straordinaria. Si prevede la realizzazione in due anni da parte di Firema di 27 treni (9 per la Sepsa e 7 per Metrocampania Nord Est), per un investimento complessivo della Regione Campania di circa 90 milioni di euro già interamente disponibili. Il piano di ristrutturazione punta all’accorpamento dei servizi su ferro in una sola società, anziché le tre oggi esistenti ed una successiva suddivisione in una società per i servizi ed un’altra responsabile delle infrastrutture e del materiale rotabile.
Al Programma di Investimento deve però affiancarsi urgentemente un Piano di Risanamento che richiede, oltre alla fusione immediata delle società, l’inizio della vendita dei beni, non indispensabili al servizio, posseduti dal gruppo Eav (in corso) e il pagamento della rateizzazione dei contributi e degli interessi bancari NON sui contratti di servizio, oltre alla riduzione dei debiti, intervento che richiede almeno 60 milioni annui su un arco pluriennale e  quindi l’indispensabile intervento del Governo per individuare la formula più opportuna. Fondamentale inoltre l’ottimizzare dei servizi minimi dando priorità, dove possibile, ai mezzi su ferro.
Nell’ambito delle azioni per il risanamento, è prevista anche la realizzazione di un sistema integrato di infrastrutture tecnologiche (sistemi, dispositivi, procedure) di tipo “Intelligent Transport System” applicato a tutti i comparti del Trasporto Pubblico della Regione Campania.
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
19 AGOSTO 2017 ore 10:36
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot