informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
03/06/2010

Tirrenia, le strategie dei pretendenti

dot
Tirrenia, le strategie dei pretendenti
Prima erano sedici, poi otto, infine tre. Si riducono sempre più i pretendenti all’acquisizione di Tirrenia, i giochi stanno per chiudersi. Escono di scena i big dell’armamento Moby e Grandi Navi Veloci. Il primo per l’impegno nella delicata fase di quotazione in Borsa, il secondo si è congedato con una lettera indirizzata alla compagnia di bandiera. Sembra invece ufficiale il ritiro del fondo Carlyle.
E’ tempo di nuove strategie. Trans Ferry, società nella lista dei pretendenti, si sarebbe ritirata ma solo temporaneamente visto che si parla di un suo rientro in gioco tramite il fondo Cinven Limited, rimasto in gara insieme al fondo F2i sgr spa.
Come è già stato anticipato, grandi manovre coinvolgono la Mediterranea Holding di navigazione che, insieme alla Regione Sicilia, sua partecipata, si sarebbe alleata con la Costantino Tomasos trasporti marittimi. Quest’ultima era già in gara con la Gestioni Armatoriali spa di Nicola Coccia, sembra scontata quindi un’alleanza tra l’ex presidente Confitarma e Mediterranea Holding, ma la notizia non è stata ancora ufficializzata dagli interessati.
Nel frattempo l’altro ieri sono state presentate a Unicredit, advisor Fintecna, le proposte per il piano industriale. Nel documento emergono i dati Tirrenia sul 2009. La prima sorpresa riguarda il fatturato, sceso da 284 milioni di euro (2008) a 231. l’Ebitda è sceso da 95 a 75 milioni con una redditività al 32%. I contributi pubblici sono scesi dai 101 milioni del 2008 a 75 milioni nel 2009. Per quanto riguarda la flotta il valore complessivo è pari a 700 milioni.
Intanto l’8 giugno i lavoratori Tirrenia si preparano a scendere in piazza sospendendo tutti i collegamenti tra la terraferma e le isole. «Credo di poter affermare senza smentita che in nessuna altra circostanza nella storia di queste società siano ricorse motivazioni così serie e così drammatiche da imporre una risposta compatta e totale di tutti i lavoratori interessati» ha detto il segretario generale Uiltrasporti Giuseppe Caronia. Gli esuberi in programma, infatti, sono tanti, circa 250.
Appuntamento al 18 giugno, data di scadenza per eventuali accorpamenti e nuove cordate, e poi di nuovo il 28, termine ultimo per le offerte vincolanti.
Paolo Bosso 
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot