informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
19/11/2013
politiche marittime

«Serve una super Authority»

dot «Serve una super Authority»
«A prescindere dalla designazione della governance, se di estrazione pienamente politica oppure manageriale, a mio avviso la cosa più importante è che gli investimenti realizzati in ogni singolo porto obbediscano ad una linea di indirizzo centrale che deve dettare le caratteristiche peculiari tecniche ed infrastrutturali di ogni singolo porto». Così il presidente Assoagenti Napoli Andrea Mastellone interviene in merito al nostro articolo di qualche giorno fa che metteva sul piatto le richieste della categoria in merito alla riforma della legge 84/94. «In parole povere – prosegue Mastellone - occorre una cabina di regia centrale che sovraintenda all’operato delle singole authorities, una specie di “super authority” che deve dettare le linee di sviluppo di ogni singolo porto ed il tipo di traffico a cui può mirare, linee su cui modulare gli investimenti.
Eviteremmo così questi gravissimi errori  e sperpero di risorse con investimenti realizzati in porti contigui che tendono solo a scatenare una guerra dei prezzi al ribasso. Leggevo pochi giorni fa un’intervista al rinnovato presidente dell’Ap di La Spezia il quale dichiarava che la competizione fra i porti è salutare e che la selezione fra gli stessi la effettua il mercato. Non si può essere d’accordo su una simile interpretazione. Un investimento realizzato in tanti porti contigui genera ovviamente una competizione, ma alla fine il vincitore è l’utente che fa i propri interessi facendo il classico shopping around, mentre chi perde è solamente chi ha investito (cioè lo Stato) creando in ogni porto infrastrutture che verranno solo parzialmente utilizzate.
Il ricorso ad una super authority centrale con competenze di natura tecnica eviterebbe quanto sta accadendo a Genova, dove dopo aver realizzato buona parte del tombamento di una vasta area destinata a terminal contenitori ci si è accorti che non esiste una sufficiente larghezza operativa fra le banchine del terminal in costruzione e la diga foranea, così si pensa di delocalizzare la stessa diga con una spesa prevista di un miliardo di euro».
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot