Intersped Service
informazioni marittime :: napoli
Naples Shipping Week 2018
   
dot
dot
dot
06/04/2018
armatori

Registro, occupazione, fisco e ministero del Mare. Le istanze di Confitarma

dot Registro, occupazione, fisco e ministero del Mare. Le istanze di Confitarma

Tutelare le imprese armatoriali italiane, rendere competitiva la flotta di bandiera italiana, contribuire allo sviluppo del Paese. È questo l’impegno che Confitarma ribadisce attraverso le parole del suo presidente Mario Mattioli, intervenuto alla trasmissione televisiva Fatti e Misfatti.

Sulle navi battenti bandiera italiana sono impiegati circa 65 mila marittimi, di cui 37 mila italiani e/o comunitari e 28 mila extracomunitari. La maggior parte di questi ultimi sono imbarcati su navi iscritte nel Registro Internazionale che operano su traffici internazionali ove la concorrenza con marine di altri paesi è agguerrita. Il Registro internazionale, ha sottolineato Mattioli, si è rivelato uno strumento di grande successo per lo sviluppo dello shipping italiano: in vent'anni la flotta è raddoppiata ed è una delle flotte di bandiera più importanti al mondo, la terza tra quelle dei principali paesi industriali che fanno parte del G20. La defiscalizzazione apportata dal Registro, per esempio, è una condizione indispensabile per poter ridurre i costi di gestione delle navi italiane equiparandoli a quelli delle altre bandiere concorrenti.

Sul fronte occupazionale, c'è un fatto curioso: è praticamente impossibile accertare quanti siano i marittimi italiani disoccupati dato che neanche le amministrazioni competenti sono in grado di quantificarne il numero. Al contrario è possibile stabilire quanti sono gli occupati.

Per quanto riguarda le retribuzioni, Mattioli ha detto che la legge prevede che ai marittimi extracomunitari debbano essere applicate condizioni almeno pari a quelle previste nel contratto collettivo nazionale di lavoro per i marittimi: una paga netta mensile non inferiore a 1,340 dollari. A riprova di ciò Mario Mattioli ha mostrato lo statino di un marittimo filippino imbarcato su una sua nave operante su traffici internazionali il cui salario è pari a 1,954 dollari, equivalenti a circa 1,600 euro.

Al nuovo governo Confitarma chiederà la 'protezione' del Registro Internazionale e della tonnage tax, «unica garanzia di sviluppo della nostra flotta mercantile e  dell’occupazione». Poi, sviluppare le politiche e le infrastrutture portuali italiane per poter intercettare parte delle rotte destinate al Nord Europa, una quota ottenibile soltanto con l'ammodernamento delle banchine, recuperando, secondo Confitarma tra i 30 e i 40 miliardi di euro. Infine, Mattioli ha chiuso con un appello alla sburocratizzazione e alla creazione di un ministero del Mare dedicato al cluster marittimo «che riunisca tutte le competenze specifiche del settore oggi frammentate in tanti ministeri diversi».

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
19 APRILE 2018 ore 16:03
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot