informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
04/06/2012
autotrasporto

Recupero accise, i chiarimenti dell'Agenzia delle Dogane

dot
L’Agenzia delle Dogane ha illustrato, con una circolare del 31 maggio, le novità in materia di accise introdotte a seguito della conversione in Legge del Decreto n.16/2012 in materia fiscale. Tra di esse, segnala la Fai (coordinamento di Napoli, Salerno, Roma e Caserta) , vi è l’eliminazione del termine di decadenza entro cui proporre la domanda trimestrale di recupero delle accise sul gasolio per autotrazione. Ebbene, la nota delle Dogane conferma le conclusioni a cui la scrivente era già giunta a proposito del termine ultimo entro cui la richiesta può essere proposta.
In pratica, l’eliminazione del riferimento alla decadenza fa si che riviva l’orientamento che le Dogane avevano espresso nel 2009, per effetto del quale l’impresa ha due anni di tempo per richiedere il beneficio; peraltro, alla luce della trimestralizzazione della misura, questo biennio decorre ora dal giorno in cui il rimborso avrebbe potuto richiedersi giacché è da quel momento che l’impresa è in grado di conoscere, con precisione, l’ammontare del credito di imposta a cui ha diritto in relazione ai rifornimenti effettuati nel trimestre precedente. Quindi, per le domande di recupero afferenti al primo trimestre 2012, il biennio è scattato dal 1 Aprile. Una volta presentata la domanda, e trascorso il periodo di 60 giorni in cui matura il silenzio/assenso, il credito d’imposta è utilizzabile entro il 31 Dicembre dell’anno successivo in cui è sorto.
La Fai inoltre conferma che l’aumento delle accise sui carburanti di 2 centesimi al litro, disposto il 30 maggio per fronteggiare i costi delle misure decise a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia Romagna, in virtù del Decreto Legge liberalizzazioni che ha fatto diventare strutturale il recupero delle accise
sul gasolio, sarà recuperato dalle imprese del settore con la consueta domanda trimestrale da presentare all’Agenzia delle Dogane.
La Federazione degli Autotrasportatori Italiani riferisce anche che con la circolare del 28 maggio, n. 3, la Direzione Generale per il trasporto stradale ha fornito chiarimenti circa il rilascio delle Licenze Comunitarie ed il loro rinnovo quinquennale, tenuto conto di tutte le disposizioni emanate negli ultimi sei mesi in materia di accesso alla professione di autotrasportatore di merci su strada. Dopo aver ricordato che per ottenere e rinnovare la Licenza Comunitaria l’impresa deve avere la sede in Italia, con tutte le prerogative dello stabilimento, essere in regola con la normativa nazionale per l’accesso alla professione ed essere abilitata ad effettuare trasporti internazionali di merci su strada, la circolare ministeriale stabilisce che: a partire dal 4 giugno 2012 (data di scadenza dei termini per gli adempimenti in materia) non verrà più rilasciata la Licenza Comunitaria alle imprese che rientravano tra quelle dispensate dalla dimostrazione dei requisiti per l’accesso alla professione, cioè a quelle esercenti da prima del 1978 a meno che non si siano adeguate alle nuove disposizioni sulla dimostrazione dei nuovi requisiti anche in campo internazionale.
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 16:34
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot