Shipping and Law
informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
29/09/2017
porti

Port Agency di Gioia Tauro, il bilancio dell'Autorità portuale

dot

A due mesi dalla costituzione dell’Agenzia portuale del lavoro, l’Autorità portuale di Gioia Tauro fa il punto sull'applicazione normativa e sull’efficacia di questo particolare organo di coordinamento. La Port Agency, spiega in una nota l’ente portuale, è stata costituita il 27 luglio scorso, per atto notarile, a fronte di un’autorizzazione a rogare l’atto votata dal Comitato portuale del 26 luglio, nell’assoluto rispetto dei termini atteso che in data 1 agosto, all’indomani dei licenziamenti da parte del terminalista Mct, i lavoratori sono stati iscritti regolarmente negli elenchi da essa detenuti.


La costituzione dell’Agenzia è avvenuta nel pedissequo rispetto di ogni comma dell’art. 4 Dl 243/2016, convertito in legge 18/17, testo normativo entrato in vigore il 23 febbraio, nato dal confronto puntuale tra il legislatore e le organizzazioni sindacali che hanno contribuito alla sua stesura. L’Autorità portuale, si legge nel comunicato, ha dato attuazione alla citata disposizione normativa registrando preventivamente la prescritta intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed attivando, per tempo, tutti i confronti inter-istituzionali con gli Enti a vario titolo coinvolti (Ministero del Lavoro; Inps; Ispettorato nazionale del Lavoro e Camera di Commercio), posto che l’entrata in vigore della norma non è stata accompagnata da circolari applicative che hanno implicato, conseguentemente, un importante impegno per dare fattiva attuazione tanto alla citata disposizione quanto agli obblighi assunti in sede di sottoscrizione dell’APQ 2016.


La scelta del legislatore di optare per siffatto modello normativo discende, evidentemente, secondo l’Authority, dalla oggettiva impossibilità di istituire un’impresa/agenzia ex art. 17, in quanto è mancato il presupposto legittimante ovvero sia l’incremento dei traffici e, conseguentemente, la necessità di gestire relativi picchi. Il legislatore, quindi, ha contemperato da un lato il bisogno di dare risposte ai lavoratori licenziati dall’altro il puntuale rispetto della normativa in materia, delineando uno strumento peculiare che rappresenta una novità nel panorama giuridico e portuale italiano che non ha precedenti e che no può essere paragonato ad altre figure esistenti, non altrimenti sovrapponibili e pertanto non confrontabili con altre realtà cui l’agenzia è accomunata solo per assonanza nominativa.


Pertanto, in questo contesto nuovo, e ribadiamo senza precedenti, l’Autorità portuale, con il massimo impegno profuso dai propri uffici, è riuscita a traguardare la creazione dell’Agenzia, nei termini dettati dal Ministero vigilante. L’Agenzia, così come costituita, ha sottoposto alle organizzazioni sindacali, per come prescritto dalla norma, il regolamento recante il Piano di avviamento e di chiamata, nonché il Piano di formazione dei lavoratori iscritti, accogliendo ogni utile suggerimento proveniente dai sindacati. Martedì scorso è stato formalmente approvato dai sindacati e verrà tempestivamente sottoposto dall’Amministratore Unico, nell’assemblea dei soci, per le valutazioni di questa Autorità portuale.


Al contempo, aggiunge l’ente portuale, l’Amministratore unico ha provveduto a tutti gli adempimenti funzionali alla corresponsione dell’Indennità di mancato avviamento, dopo aver ricevuto l’autorizzazione da parte del Ministero dei Trasporti che ha già provveduto alle prescritte comunicazioni al Ministero del Lavoro e alle direzioni Inps centrali e periferiche che, a loro volta, hanno fornito, all’esito di un ulteriore tavolo tecnico, puntuali indicazioni operative per i connessi procedimenti telematici.


L’Agenzia, sottolinea l’Authority, a fronte di specifiche richieste dei lavoratori, ha attivato un ulteriore confronto con il Centro dell’Impiego di Reggio Calabria, la cui Responsabile ha confermato la compatibilità di siffatta iscrizione, in regime di percezione del trattamento Ima, per consentire ai lavoratori tanto il rilascio di certificazioni funzionali alla sospensione della riscossione di mutui bancari e prestiti finanziari quanto per poter fruire di eventuali bandi/concorsi al di fuori dell’ambito portuale. Come sancito dalla norma il pagamento dell’Ima spetta all’Inps, autorizzato all’erogazione diretta a favore di ciascun lavoratore. L’Amministratore unico con il supporto degli uffici dell’Autorità portuale, in continua interfaccia con le dirigenti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sta svolgendo tempestivamente, con elevata professionalità, le relative funzioni, garantendo ai lavoratori specifico supporto attraverso ogni informazione relativa agli adempimenti riconnessi alla gestione dell’Agenzia.


Attenzione e impegno che stridono, precisa l’Autorità portuale, con il tentativo di chi, all’esterno, strumentalizza suddette informazioni. Si tratta di un atteggiamento, messo in campo in modo semplicistico, che nulla ha a che fare con la giusta difesa dei diritti dei lavoratori, ma che, al contrario, ingenera allarmismi a causa di errate interpretazioni non altrimenti supportate da approfondimento normativo. E’ necessario, quindi, chiarire che l’Ente non si presta a facili strumentalizzazioni che hanno solo l’obiettivo di ingenerare preoccupazioni nei lavoratori e nelle loro famiglie, il cui pensiero costante ha animato l’attività amministrativa di questa Autorità portuale per dare risposte concrete alle loro aspettative. Ed è, altresì, naturale che ogni interferenza,  di suddetta fattispecie e non altrimenti corroborata da fondamento, conclude la nota dell’Authority, rallenti inevitabilmente l’operato degli uffici già abbondantemente oberati da questa nuova realtà.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
18 OTTOBRE 2017 ore 17:31
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot