informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
31/01/2014
armatori, politiche marittime

Pirateria, Confitarma chiede più militari anche in Nigeria

dot Pirateria, Confitarma chiede più militari anche in Nigeria
«La costante crescita della pirateria anche nel golfo di Guinea preoccupa molto la comunità marittima internazionale. Il nostro auspicio è che si possano adottare anche per quest'area geografica misure a difesa degli equipaggi e delle navi italiane». Così il presidente Confitarma Emanuele Grimaldi, intervenendo in merito al caso dei due fucilieri italiani Massimiliano Latore e Salvatore Girone arrestati in India, ha sottolineato la necessità di rafforzare le difese militari antipirateria anche al largo della Nigeria. Un auspicio affinché anche lì si possa garantire quella difesa militare internazionale che al largo della Somalia ha già dato i suoi frutti. Nel golfo di Guinea, infatti, a differenza di altre zone a rischio come il golfo di Aden o l’Oceano Indiano, la pirateria è un fenomeno in forte ascesa, con gli attacchi, più violenti rispetto ad altre parti del mondo, che si moltiplicano anno dopo anno. Un programma Ue da 4,5 milioni di euro lanciato un anno fa prevede una formazione antipirateria per la guardia costiera nigeriana e una rete informativa tra i paesi della zona, ma non include una presenza militare internazionale, come invece è presente da anni ormai nel golfo di Aden con la missione Atalanta, recentemente prorogata fino al 22 marzo 2015.
 
 
«Grazie all'utilizzo di team armati a bordo delle navi mercantili, gli attacchi dei pirati, soprattutto nell'area dell'Oceano Indiano, sono drasticamente diminuiti» afferma Grimaldi ad AdnKronos. «Occorre tenerne conto, dato che la principale preoccupazione è quella di salvaguardare la vita dei nostri equipaggi che operano in aree pericolose. Non dobbiamo dimenticare, tra i vari precedenti, il sequestro del mercantile Savina Caylyn e del suo equipaggio, per quasi un anno nelle mani dei pirati somali. Gli armatori italiani sono estremamente grati alla Marina militare per lo straordinario impegno che, dal novembre 2011, ha assicurato protezione alle navi italiane nell'Oceano Indiano, e siamo soddisfatti dei risultati raggiunti, ottenuti a seguito dell'intenso lavoro con le varie componenti dell'amministrazione. Il ministero dell'Interno – conclude Grimaldi - ha completato il quadro normativo consentendo di attivare servizi di protezione del naviglio mercantile da parte degli istituti di vigilanza privata, come prevedeva la legge 13 del 2011, qualora non siano disponibili i Nuclei Militari di Protezione della Marina».

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 12:52
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot