informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
12/12/2011
politiche marittime

Passera, "Non perdiamo i finanziamenti europei"

dot
Passera, "Non perdiamo i finanziamenti europei"
Reperire le risorse disponibili, non perdere i finanziamenti europei in scadenza e non abbandonare il transhipment. L’intervento del ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera nel corso di un'audizione presso la Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera ha messo in chiaro quale sia la politica portuale del governo Monti.
«Parola chiave è liberalizzazione, cioè l'uso, al meglio, della concorrenza in tutti i settori», ha spiegato Passera precisando però che deve essere una concorrenza «ben regolata». Sarà questa la linea della prossima Autorità dei Trasporti, organismo di nuova costituzione che il governo ha inserita nel primo decreto legge varato dall'esecutivo domenica scorsa.
Le risorse a disposizione sono poche. «Sappiamo - ha chiarito il ministro - che non possiamo fare tutto quello che c'è negli elenchi, negli auspici: si leggono documenti dove c'è tutto e ancor di più. Noi sappiamo che non è così. Dovremo usare il buon senso nel scegliere ciò che è prioritario». E ciò che è prioritario - ha precisato - «molto spesso è ciò che ci collega al resto d'Europa ed è coerente con la costruzione del mercato europeo». Ma quali sono queste risorse? Passera ha ricordato che ammontano a circa 12,5 miliardi di euro, di cui 2,2 di fondi privati. Si tratta di fondi Cipe su indicazione dello stesso ministero dello Sviluppo economico. Per il dicastero sono sufficienti per mantenere operativi oltre 130 cantieri, più altri 82 per piccoli interventi nel Mezzogiorno, e aprirne altri 40 entro i prossimi tre mesi portando 80mila nuovi posti di lavoro.
Quello che bisogna certamente recuperare sono i finanziamenti europei che rischiano di andare perduti. «E’ difficile riuscire a recuperare tutte queste risorse e salvarle». «Se riusciamo a trovare l'accordo con le Regioni - ha specificato - alcuni (tanti) miliardi che andrebbero sicuramente persi li andiamo a recuperare».
Soffermandosi velocemente sul tema dei porti, Passera ha rassicurato il porto di Taranto, concludendo che non c’è «alcun ripensamento sulla piastra logistica». Inoltre Passera ha confermato che nelle opere prioritarie figura anche la piattaforma logistica di Trieste. Parlando della crisi della portualità di transhipment nel Mezzogiorno, il ministro ha concluso definendo «pazzesco» perdere «l'occasione di essere una super piastra logistica nel Mediterraneo». «Vedere i colossi mondiali che stanno lasciano i porti del Sud - ha aggiunto - è una realtà che ci deve dire che non siamo stati molto bravi fino ad ora».

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
19 AGOSTO 2017 ore 10:36
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot