informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
07/03/2014
logistica

Noli in risalita, almeno per il greggio

dot Noli in risalita, almeno per il greggio
Grazie alla fine delle sanzioni per l’Iran, i noli che interessano il trasporto di greggio potrebbero tornare risalire, anche se i raffinati resteranno in stallo. A esserne convinto è Ennio Palmesino, broker della Genoa Sea Tanker che nei giorni scorsi ha tenuto una giornata di aggiornamento insieme al Gruppo Giovani Agenti Marittimi di Genova (Noli Marittimi...e se avessero spostato la boa?).
Già dall’anno scorso gli analisti erano fiduciosi per l’anno a venire, ha affermato Palmesino, «per il 2014 si parla di una possibile ripresa dei noli nel petrolio, sopratutto per il settore del greggio, mentre restano perplessità per i prodotti raffinati». E l’Italia cosa ne ricaverebbe? «L'Italia - spiega Palmesino - è presente con diverse navi in questo comparto, su tutti i mercati del mondo. Quindi è pronta a cogliere ogni possibile segnale di ripresa, se c'è ne saranno. Sul greggio ci aspettiamo una ripresa visto che sono state levate le sanzioni all'Iran e il petrolio iraniano ricomincerà a fluire sui mercati internazionali con oltre un milione di barili al giorno, che si aggiungono ai trasporti attuali. Questo tipo di greggio, tra l'altro, è sempre stato molto gradito dal mercato italiano per cui questo processo interesserà anche il mondo della raffinazione». Quindi non è detto che i prodotti raffinati, almeno in Italia, non seguiranno il trend positivo del greggio.
Uno scenario del genere potrebbe portare all’apertura di nuove rotte. «I cambiamenti ci saranno, ma su tempi più lunghi. La tendenza sembra quella di non costruire più le raffinerie dei paesi occidentali e lasciare che siano realizzate nei paesi di produzione del greggio. Questo potrà portare a nuovi traffici su rotte più lunghe. Prodotti raffinati che viaggeranno, per esempio, dai paesi arabi e dal golfo persico, verso l'occidente». 
Se l’Iran torna ad essere affidabile, lo stesso discorso non si può fare, attualmente, per la Russia. «Molti sono rimasti sorpresi dal reingresso dell'Iran nello scenario mondiale – conclude Palmesino - lo davano per definitivamente escluso dai traffici mondiali, anche se ha sempre continuato a vendere a India e Cina. Ora preoccupa la Russia, grande fornitore di olio e gas all'Europa che si dovrà porre, però, qualche domanda sull'affidabilità di questo partner».
 
Nell'immagine in alto, Charlie Sheen in una scena del film Wall Street, di Oliver Stone.
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
16 AGOSTO 2017 ore 12:02
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot