informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
20/05/2013
armatori, porti, traghetti

Messina addio, dopo 90 anni va via da Napoli

dot Messina addio, dopo 90 anni va via da Napoli
Una doccia fredda per il porto di Napoli, una mazzata difficilmente sopportabile per lo scalo che perde tra i 150 e 180 approdi nave all'anno pari ad un traffico di 50mila teus.  Ignazio Messina di Genova, da 1921 presente sulle banchine del porto di Napoli, ha deciso. Dal prossimo giugno (la data dell'ultimo sbarco a Napoli non è stata ancora stabilita)le sue unità ro/ro containers andranno sul porto di Salerno dove opereranno al Salerno Container Terminal (Sct) del gruppo Gallozzi.
L'armatore genovese, da noi contattato, ha confermato la notizia ma non ha voluto commentarla. Alla base della decisione ci sarebbero due motivazioni che riguardano l'operatività del terminal ed il contratto con Soteco in scadenza il prossimo fine giugno. Sui problemi operativi che allontanano le navi Messina da Napoli il principale riguarda i fondali. Le unità in arrivo per alcune linee non possono più approdare a calata Pollena ma devono optare per il vicino Bausan dove trovano un pescaggio adeguato ma non sempre l'ormeggio libero. Tra l'altro, a breve, la flotta si doterà di unità più grandi. Pertanto, il problema andrà ad aggravarsi.
Da Napoli la linea Messina serve i paesi del Nord Africa (Algeria, Tunisia, Libia, Egitto), Malta, Arabia Saudita e Mar Rosso per arrivare fino al golfo Arabico, India e Pakistan. In Africa vengono serviti sia porti dell'Occidente sia Est e Sud. 
Una perdita secca per il porto di 150/180 approdi l'anno ed un traffico di container su rotabili di 50 mila teus. Essendo il più importante utente la decisione, innanzitutto, andrà ad impattare sulla gestione del terminal e sulle maestranze impiegate. Non dovrebbero esserci problemi per l'ufficio armatoriale che rimarrà a Napoli in piazza Bovio e che impiega una dozzina di unità. Tanti problemi, invece, si abbatteranno sull'indotto: i trasportatori che lavoravano  moltissimo si vedranno ridotta l'attività, così come le tante agenzie che supportavano i traffici per l'Africa dovranno rivedere l'organizzazione del loro lavoro. Perdita secca anche per i servizi tecnico-nautici.
Da Salerno, al momento nessun commento ufficiale. Bocche cucite sia al terminal Sct sia all'Autorità del porto dove, comunque, la notizia, così come a Napoli ha preso a circolare sin dalla mattina di venerdì 17 maggio.
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 16:34
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot