informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
22/07/2013
logistica, armatori

Mediterraneo, tutto il traffico via mare

dot Mediterraneo, tutto il traffico via mare
di Paolo Bosso 
 
Nei primi mesi dell’anno l’interscambio commerciale marittimo nell’area mediterranea ammonta a 16,7 miliardi di euro, di cui il 70% (pari a 11,6 miliardi) è ascrivibile al trasporto marittimo. Lo rende noto una ricerca di Studi e Ricerche per il Mezzogiorno in collaborazione con Assoporti.
La classifica. I dati, combinando quelli Eurostat e Istat, mostrano come l’Italia resti il paese che effettua più scambi con i paesi che si affacciano nel Mare Nostrum, ma anche come sia l’unica ad aver registrato una leggera flessione rispetto a quelli che seguono. Infatti, mentre l’Italia è calata del 6,4% dal 2008 al 2012 nel volume complessivo, tutte le altre sono cresciute: Francia segna +8,8%, Germania +31,6%, Spagna +17%. In ogni caso il volume che il Belpaese ha movimentato nel 2012 è molto alto: 65,7 miliardi di euro e spicca su tutti gli altri.
Short sea shipping mediterraneo. Nel cabotaggio la tipologia di traffico più movimentata è il liquid bulk, pari al 45% del totale, seguito da container (20%), dry bulk (15%), ro-ro (8%) e un 12% di “altro”. In questa modalità di trasporto l’Italia è leader con 204,4 milioni di tonnellate movimentate nel 2012, pari al 37,5% del totale. Il nostro paese detiene anche il primato nel Mar Nero con 43,1 milioni di tonnellate, pari al 33,2% del totale.
Gli scambi nell’area Med. Il paese che è cresciuto di più negli interscambi degli ultimi dieci anni (2002-2012), sempre nel solo Mediterraneo, è stata l’Albania (+159%) seguita da Turchia (+155%), Egitto (+124%), Libia (106%), Croazia (+12%), Marocco (+96%), Algeria (+76%) e Tunisia (+51%).
Il traffico in Italia. Discorso differente al livello nazionale, dove nel 2012 cresce solo il traffico contenitori mentre tutto il resto è in calo:
• -3,1% traffico totale (466 milioni di tonnellate merci).
• -4% rinfuse solide (78,4 milioni di tonnellate).
• -3,6% merci liquide (182,4 milioni di tonnellate).
• -2,3% merci varie (205 milioni di tonnellate).
• +0,9% container (9,6 milioni di teu).
• -11,7% passeggeri trasportati (41 milioni).
• -6,1% crocieristi (10,5 milioni).
Nei primi tre mesi dell’anno l’interscambio marittimo in Italia è stato pari a 56,7 miliardi di euro, in calo del 3,7% sul primo trimestre 2011 e -5,5% sull’ultimo trimestre 2012.
L’armamento italiano. In chiusura il rapporto Assoporti-Srm dedica uno sguardo alla flotta italiana, tutto sommato in ottima salute. E’ quarta in Europa in termini di stazza (dati Confitarma), e dodicesima nella classifica mondiale delle flotte di bandiera. Negli ultimi cinque anni (2007-2012) gli armatori italiani hanno speso 20 miliardi di dollari in nuove navi. Un investimento che permette al Belpaese di vantare la flotta più giovane. Infatti, il 65,5% del naviglio ha un’età inferiore ai dieci anni e il 44,3% ha meno di cinque anni. Sono quaranta gli armatori in Italia, con un giro di affari pari a 11 miliardi di euro annui. I primi tre operatori sono Grimaldi, Costa Crociere, Italia Marittima che coprono il 56% del mercato, mentre i primi dieci coprono l’86%. I comparti dove andiamo forte sono il liquid e dry bulk, con la Campania (39%), la Liguria (17%) e il Lazio (14%) che ospitano la maggior parte delle compagnie.
 
Ultima modifica, ore 14.27 del 24 luglio 2013
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
24 AGOSTO 2017 ore 09:38
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot