informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
25/03/2010

Le auto pronte a ripartire. Ecg vuole convincere le banche

dot
Le auto pronte a ripartire. Ecg vuole convincere le banche
Con un dettagliato rapporto sullo stato di salute del settore automobilistico, Ecg (European Vehicle Logistics), l’associazione europea della logistica automobilitica, cerca di convincere le banche a riaprire i rubinetti del credito. Il settore automobilistico non solo ha risentito fortemente della crisi economica ma ancora è lungi dal riprendersi. 
Per Ecg questo settore logistico «è solido» e pronto per la ripresa nel 2010. Purtroppo, secondo l’associazione,  le banche continuano ad essere scettiche negando ulteriori finanziamenti. Una situazione che, secondo il presidente Ecg Costantino Baldissara, «pesa significativamente sulle prospettive future e la solidità economica di questo settore». «Per il nostro comparto – prosegue Baldissara – è iniziato, a partire dal 2008, un periodo piuttosto duro. Molte compagnie hanno dovuto tagliare costi e personale per sopravvivere. Nonostante tutto il settore ha reagito agilmente. Ci aspettiamo per questo una costante crescita nel corso dell’anno». 
Secondo Ecg la crisi ha colpito proprio nel momento in cui il settore finanziario aveva bisogno di investire sul futuro. «Abbiamo calcolato – prosegue Baldissara – che si spenderanno tra i 4 e i 7 miliardi di dollari solo per ripristinare le condizioni pre-crisi. Le banche sono ancora riluttanti nel valutare la nostra capacità di credito. Ciò è dovuto, da un lato, alle loro perplessità su tutti i settori industriali con particolare diffidenza per quello automobilistico, e, dall’altro perché non c’è ancora una esauriente previsione economica futura. Con questo nostro rapporto speriamo di riempire il gap di informazioni sul nostro settore e di convincere le banche a guardare con fiducia al nostro business». 

Il rapporto Ecg:
Diversificazione: il settore si muove bene sia nel mercato del nuovo che dell’usato anche se quest’ultimo è indubbiamente il più stabile.
Compattezza della domanda: i costruttori usano il trasporto e il deposito per gestire la sovracapacità e creano scorte cuscinetto appianando il ciclo degli operatori logistici.
Flessibilità geografica: il settore può muoversi abilmente in risposta alla domanda.
Profitto: non è strettamente legato alla quota specifica di mercato, le attività possono essere modificate in risposta alla domanda.
Solidità finanziaria: forti parametri finanziari combinati con la flessibilità di P&L e un minor rapporto col debito rispetto ad altri segmenti del settore.
«Nel momento in cui la crisi si allontanerà – spiega Baldissara - e la domanda dei veicoli  riprenderà, i costruttori europei avranno bisogno di accedere immediatamente ai nuovi mezzi di trasporto per andare incontro alle esigenze di distribuzione». «Non c’è un modo – continua - per sostituire il settore dei vagoni ferroviari, del trasporto su strada, delle navi e delle chiatte. ma è anche vero che non possono esser prodotti in un batter d'occhio. Per esempio, possono occorrere fino a tre anni e decine di milioni di euro per costruire una nave. Per questo motivo l'accesso al finanziamento è fondamentale. Mentre il dibattito sul futuro dei trasporti in Europa raggiunge un punto critico, è chiaro che gli investimenti saranno l’unico modo per raggiungere gli obiettivi politici fondamentali: tutela e creazione di posti di lavoro, maggior efficienza tecnologica e riduzione delle emissioni. Siamo pronti a rilanciare il nostro settore – conclude Baldissara - ma per farlo abbiamo bisogno che le banche ci guardino con occhi nuovi».

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot