informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
19/10/2010

Il Gotha del Cluster marittimo riunito a Napoli

dot
Il Gotha del Cluster marittimo riunito a Napoli
Un successo annunciato. Il convegno internazionale “Shipping and the Law in the recent and current market”, organizzato a Napoli dallo studio legale Lauro, ha richiamato quasi tutti i più importanti armatori italiani ed europei, costruttori navali, banchieri, assicuratori. Un meeting che ha coinvolto tutto il cluster marittimo italiano ed internazionale, conferendo alla città di Napoli, almeno per un giorno, un’aura prestigiosa. In Campania, infatti, si concentra almeno il 50% del tonnellaggio della flotta battente bandiera  italiana. 
L’appuntamento di ieri (18 ottobre) è diventato a tutti gli effetti un appuntamento annuale che si prefigge di essere un luogo di confronto sulle maggiori problematiche del settore, con una  particolare attenzione sugli aspetti giuridici.
Tirrenia, quanto insegna il caso Alitalia? La presenza del presidente Confitarma Paolo d’Amico e del presidente Fincantieri Corrado Antonini hanno giocoforza messo in primo piano il discorso su Tirrenia e Fincantieri. «L’Ue – ha detto d’Amico – ha chiesto una cosa mentre l’Italia ne sta facendo un’altra. La privatizzazione doveva avvenire linea per linea e le convenzioni andavano messe all’asta. Vedremo ora come andrà la gara».
«Sulla base  delle esperienze  scaturite dalla recente privatizzazione di Alitalia – ha commentato l'avvocato marittimista Francesco Saverio Lauro, organizzatore dell'evento – dove il cittadino italiano ha pagato un grosso prezzo per il ripianamento dei debiti, non soltanto come contribuente della compagnia di bandiera, continua tuttora a pagare in qualità di utente per le modalità del salvataggio che, con la fusione di Alitalia ed Air 0ne, hanno di fatto annullato ogni concorrenza sul mercato nazionale. C’è il rischio che anche nel caso Tirrenia possa verificarsi un fenomeno analogo. Con l’aggravante che la limitazione della concorrenza venga accoppiata ad aiuti di stato mascherati da contributi per la gestione di pubblici servizi, quali i collegamenti invernali con alcune isole, non assegnati a seguito di gare pubbliche specifiche. Se così stessero le cose, le perplessità del presidente d’Amico sarebbero ampiamente giustificate. Occorre quindi vegliare che la giusta tutela del patrimonio umano e professionale costituito innanzitutto dai lavoratori della Tirrenia e la salvaguardia dell’occupazione vengano coniugate con una moderna ottica imprenditoriale che non consenta in futuro a soggetti privati, come è avvenuto in passato per il soggetto pubblico, di lucrare posizioni di rendita ai danni della concorrenza, e quindi dei consumatori, ed a spese della buona gestione aziendale».
Sul tema Fincantieri il presidente Antonini ha rassicurato che il gruppo si sta muovendo a livello europeo ma che, purtroppo, il grande ostacolo risiede nella mancanza di finanziamenti e che i miracoli ottenuti finora non si protraggono nel tempo. 
Molti gli argomenti trattati nel corso della giornata. Il prof. Francesco Berlingieri, già presidente del Comitè Maritime International, ha celebrato il connubio tra diritto e shipping, evidenziato l’importanza dell’unificazione del diritto del mare e l’eccellenza, anche in questo, della giurisprudenza napoletana (il codice della navigazione è stato, infatti, scritto dalla scuola napoletana). 
Le sanzioni all’Iran. Si è parlato inoltre dei problemi creati dalle sanzioni recentemente imposte all’Iran, di quelli legati alla fiorente industria della pirateria nel golfo di  Aden, di tutela dell’ambiente, di inquinamento e delle responsabilità degli armatori e delle società petrolifere dopo l’incidente occorso alla Bp. 
Tommaso Affinita, ad di Ram, ha annunciato il probabile rifinanziamento dell’ecobonus proprio per agevolare il trasporto via mare visto il successo del provvedimento: ben 500mila automezzi sottratti alla strada.
In serata è infine intervenuto il sottosegretario Bartolomeo Giachino in rappresentanza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 
Nella foto: Francesco Saverio Lauro (a sin.) con il Presidente di Confitarma, Paolo d'Amico 
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 16:34
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot