informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
27/09/2011
armatori, logistica

Il destino dello shipping tra commodities e offerta

dot
Il destino dello shipping tra commodities e offerta
Il Propeller Club Port of Naples incontra Ugo Salerno (nella foto), amministratore delegato del Rina. Allo Yachting Club del circolo Savoia una serata dedicata al tema delle commodities: Trade, shipping, investments: hotspot news.
Umberto Masucci, presidente del Propeller partenopeo, ha introdotto l’intervento di Salerno che ha intrattenuto gli ospiti analizzando il mercato delle materie prime, in particolare sulle prospettive di fine anno e inizio 2012 nel traffico delle rinfuse.
«Quest’anno l’andamento del mercato dei minerali di ferro è stato tutto sommato positivo» ha affermato Salerno. Secondo l’ad del Rina, i “Brics” e più in generale i paesi in via di sviluppo hanno permesso di trainare l’import e l’export di ferro e acciaio mantenendolo su livelli accettabili. «I maggiori produttori sono ottimisti», afferma Salerno, riferendosi soprattutto alle aziende brasiliane. «Anche se la produzione di acciaio in Cina è diminuita rispetto agli anni passati – spiega – quest’anno dovrebbe comunque segnare un +9%, dato che indica la restrizione dei mercati ma anche un’attività che non si ferma». 
Sul fronte energia le previsioni parlano di una domanda in aumento del 35% nel 2014. E’ chiaro quindi che se da un lato gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una flessione generalizzata sia nella produzione che nel trasporto di energia, dall’altro questo stesso andamento sarà destinato a trasformarsi nei prossimi tre anni. Anche se è ancora presto per fare previsioni.
Per quanto riguarda il petrolio il paese che più di tutti rivoluzionerà il mercato in futuro sarà il Brasile. «Petrobras investirà più di 200 miliardi di dollari nei prossimi quattro anni tra nuove piattaforme e trivellazioni. La richiesta di supply vessel sarà quindi altissima. Si calcola che nei prossimi anni il paese sudamericano avrà bisogno di 200/300 unità di questo tipo. L’unica pecca è che le misure protezionistiche del Brasile restano alte, per cui alla maggior parte dei costruttori verrà chiesto di realizzarle in loco».
Per quanto riguarda la Cina, Giuseppe Bottiglieri, presidente dell’omonimo gruppo armatoriale, afferma come ormai questo paese sia «a tutti gli effetti uno dei primi costruttori mondiali di navi. Ma la sua politica cantieristica necessita ancora di interventi “normalizzanti” come l’abbassamento dell’età del naviglio a 25 anni e l’introduzione di premi per la demolizione». «Ma sono fiducioso –ha osservato- presto anche lì verranno introdotte queste misure».
Infine, sul rapporto domanda-offerta Bottiglieri ritiene che l’andamento dei prossimi anni «resterà ancora squilibrato». Ma proprio su questo rapporto, che sta caratterizzando la crisi di questi anni, lo shipping mostra la sua peculiarità. «Il problema del settore marittimo risiede nell’offerta, non nella domanda –afferma Fabrizio Vettosi, analista finanziario nonché socio del Propeller– proprio l’inverso dei mercati finanziari». Ed è qui che risiede la chiave per la ripresa di questo settore. 
 
Paolo Bosso 
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
18 AGOSTO 2017 ore 10:35
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot