informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
14/12/2015
eventi, porti

Il destino del porto di Napoli nel "Sabato delle idee"

dot Il destino del porto di Napoli nel "Sabato delle idee"
Il “Sabato delle idee” si è fermato in porto a Napoli. Il «pensatoio» fondato da Marco Salvatore, nella sua ultima di sette edizioni, ha dedicato la giornata al futuro del porto di Napoli con un incontro sul tema “dagli anni del commissariamento alla grande sfida dell'Autorità portuale di sistema del Tirreno centrale”.

Il porto di Napoli, dove troppe occasioni sono state perdute e molte risorse economiche che si sarebbero potute intercettare non sono state utilizzate, è stato il terreno su cui si sono confrontati ricercatori (Alessandro Panaro di Studi e Ricerche per il Mezzogiorno), istituzioni (Antonio Basile e Andrea Annunziata rispettivamente delle Autorità portuali di Napoli e Salerno, Amedeo Lepore, assessore Regione Campania), operatori ed imprenditori (Umberto Masucci, Ambrogio Prezioso, Salvatore De Biasio, Giuseppe Mele e Mario Mattioli), studiosi, universitari (Rosario Pavia, Luigi Vinci, Marco Salvatore). In conclusione Ivano Russo, dirigente del ministero dei Trasporti che si occupa di questioni portuali. Il tutto nella splendida cornice della Basilica di San Giovanni Maggiore (foto), restaurata e restituita (era chiusa dal 1970) al culto ed alla città.
 
Le opportunità: dragaggi e presidenti
Al centro del dibattito, dunque, non poteva non esserci il tema degli accorpamenti portuali, dei dragaggi e della nuova disciplina che dovrà sovrintendere le “Autorità di sistema”. Tutti gli interventi sono stati caratterizzati da una parola abbastanza ricorrente: «opportunità». Un'opportunità è la crescita di Suez (Panaro) dove passano 822 milioni di tonnellate di merce che attraversano il Mediterraneo; un'opportunità può essere l'accorpamento dei porti di Napoli e Salerno (Basile); un'opportunità è il primo progetto del ministro dei Trasporti Graziano Delrio con un'autorità unica centrale –progetto non del tutto accantonato, come vedremo nell'intervento di Russo– che abbia la regia degli investimenti (Annunziata); un'opportunità per il rilancio del porto, del turismo e della città, è rappresentata dalla riqualificazione del molo San Vincenzo e dalla nascita del Museo del mare (Masucci); un'opportunità, infine, la nomina di un presidente qualificato –dopo oltre mille giorni di commissariamento del porto di Napoli– che sappia programmare a lungo e realizzare e portare a termine quelle opere (ad esempio, dragaggi e darsena di levante) fondamentali per lo sviluppo commerciale dello scalo (Prezioso).
 
Una regia nazionale 
Per tutto questo, pare di capire dall'intervento di Ivano Russo, c'è bisogno di cambiare rotta. Il piano della portualità e della logistica ne sta indicando la direzione - anche se sulla materia le Regioni vogliono dire la loro, con il beneplacito della Corte Costituzionale -, il decreto di riforma della governance delle autorità, a quanto pare prossimo al Consiglio dei ministri, provvederà a «snellire» i porti. «76 porti nazionali di cui 24 sedi di autorità», dice Russo «che fanno lo stesso volume di container, circa 10 milioni, di oltre dieci anni fa». Forse c'è qualcosa da rivedere nelle strategie. «E intanto –continua– si pensa a fare grandi piattaforme offshore nell'alto Adriatico, si finanziano nuovi terminal (vedi quello di Augusta)». Port Said, Tangemed, Pireo, intanto, galoppano e Gioia Tauro, il nostro hub container più forte perde traffico. C'è bisogno –è la sintesi di Russo– di una regia nazionale della portualità che provveda ad indirizzare, dal centro, investimenti mirati e funzionali per lo sviluppo.  
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
18 AGOSTO 2017 ore 10:35
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot