informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
03/04/2015
politiche marittime

I sei candidati a segretario dell'IMO

dot I sei candidati a segretario dell'IMO
di Renato Imbruglia 
 
Tra meno di tre mesi l’International Maritime Organization (IMO), l’agenzia dell’ONU che si occupa del settore marittimo, avrà un nuovo segretario generale.
 
Si sono chiusi il 31 marzo i tempi per avanzare le candidature. Le elezioni si terranno durante la 114esima sessione del consiglio dell’IMO, dal 29 giugno al 3 luglio, a Londra. Il candidato che sarà eletto dovrà poi avere il voto favorevole dell’assemblea, che si riunirà dal 23 novembre al 2 dicembre. Il mandato inizierà il 1 gennaio 2016. I candidati sono:
 
Andreas Chrysostomou (Cipro) 
Vitaly Klyuev (Russia)
Ki-tack Lim (Corea)
Maximo Q. Mejia​, Jr. (Filippine)
Andreas Nordseth (Danimarca)
Juvenal Shiundu (Kenya) 
 
L’attuale segretario generale, il giapponese Koji Sekimizu (che Informazioni Marittime ha intervistato | video), concluderà il suo mandato il 31 dicembre 2015, dopo quattro anni, il più breve dal 1973.
 
Una testa, un voto 
Il doppio passaggio, prima al consiglio e poi in Assemblea, con un intervallo di tempo di cinque mesi, è dovuto alla struttura dell’organizzazione. Dei 170 paesi membri, solo quaranta siedono nel consiglio, che ha più poteri rispetto l’assemblea. È però in questo organo che sono rappresentati tutti gli Stati e che funziona secondo il principio di “una testa un voto”.
 
Un Consiglio, tre categorie
I quaranta paesi del consiglio si dividono in tre categorie. La prima, categoria A, è formata dai paesi che hanno i maggiori interessi nel mondo dello shipping: Cina, Giappone, Grecia, Italia, Korea, Norvegia, Panama, Regno Unito, Russia, USA. Nella categoria B vi sono i paesi che hanno interessi rilevanti nel commercio marittimo: Argentina, Bangladesh, Brasile, Canada, Francia, Germania, India, Olanda, Spagna, Svezia. All’ultima categoria, la C, appartengono i paesi che hanno interessi nel mondo marittimo e a cui il Consiglio ha riservato un posto anche per mantenere una rappresentazione geografica equilibrata, e sono: Australia, Bahamas, Belgio, Cile, Cipro, Danimarca, Filippine, Indonesia, Jamaica, Kenya, Liberia, Malesia, Malta, Mexico, Marocco, Perù, Singapore, Sud-Africa, Tailandia, Turchia.
 
Ciascuna di queste categorie comporta, oltre che un prestigio diverso a seconda del gruppo, anche un potere diverso, con la A sopra tutte le altre. E infatti l’appartenenza a una fascia piuttosto che un’altra si può perdere o ottenere, in base ai dati oggettivi ma anche alla capacità delle diplomazie nazionali di far valere la propria posizione. Sebbene la categoria A si possa considerare bloccata, il passaggio da B a C è possibile, e la lotta per entrare in fascia C è molto sentita. Le categorie vengono stabilite ogni due anni, e le elezioni dei paesi spetta all’Assemblea.
 
Fino a oggi, con l’unica eccezione del primo segretario dell’organizzazione, il danese Ove Nielsen (1959-1961), il ruolo è sempre stato ricoperto da candidati dei paesi di fascia A o B.
I candidati hanno già iniziato il loro “tour elettorale”, e stanno visitando i paesi chiave per puntare alla nomina. In Italia l’ultima parola sulla preferenza da esprimere spetta, come ovvio e dopo aver consultato altri ministeri, al dicastero degli Affari Esteri.
 
Nessuna candidatura per l'Italia 
Scorrendo i nomi dei segretari passati si leggono diverse nazionalità (in ordine di mandato): danese, inglesi, francese, indiano, canadese, greco e, l’attuale, giapponese. Chissà se avesse avuto più coraggio, l’Italia avrebbe potuto avanzare una candidatura, anche se certamente si entra in scenari politici internazionali con mille sfaccettature e difficili da valutare. Ma sicuramente per la reputazione che il nostro Paese e i nostri rappresentanti hanno all’IMO, per il lavoro della Guardia Costiera e per le eccellenze industriali e degli operatori italiani, avremmo avuto delle carte da mostrare.
 
Nella foto, da sinistra a destra e dall'alto in basso: Andreas Chrysostomou, Vitaly Klyuev, Maximo Q. Mejia​, Jr., Ki-tack Lim, Andreas Nordseth, Juvenal Shiundu
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 16:34
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot