informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
08/09/2011

I container del nord crescono poco. "E il 2012 sarà peggio"

dot
I container del nord crescono poco. "E il 2012 sarà peggio"
Gli ultimi trimestri del 2011 nel trasporto containerizzato nordeuropeo saranno ben al di sotto dello stesso periodo dell’anno precedente, anche se superiori a quelli del 2008. L’ultima edizione del Global Port Tracker: North Europe Trade Outlook, pubblicato da Hackett Associates e Isl (Bremen Institute of Shipping Economics and Logistics) pubblica dati non certo rosei, in particolare sulle importazioni. Fin’ora il traffico in entrata è stato pari a +8,3% sul 2010 e per la fine dell’anno la previsione parla di un +11,8%, supportate, dice il rapporto, dal «momento di punta stagionale a settembre ed ottobre». Le importazioni attese per l’intera annata ammontano complessivamente a 16,98 milioni di teu.
Sulle esportazioni ci si attende una modesta crescita per il resto dell’anno a 16,86 milioni di teu con un aumento di circa il 7,4% rispetto all’anno scorso. 
«Nel corso degli ultimi due anni – afferma l’Isl - i porti nella fascia settentrionale si sono ripresi dalla crisi verificatasi alla fine del 2008 e del 2009 ed i traffici containerizzati nel secondo trimestre del 2011 sono stati maggiori di quanto non sia avvenuto nel precedente anno record del 2008. Anche se ci aspettiamo che la crescita rallenti nel corso della seconda metà dell’anno, i volumi annui senza dubbio eccederanno quelli del 2008».
Ad indicare lo stato di crescita rallentato è il porto di Amburgo che quest’anno non potrà superare la fatidica soglia dei 10 milioni di teu, né bissare gli ottimi risultati del 2008 (9,74 milioni di teu).
«Gli indicatori economici, sia a  breve che a lungo termine – afferma Ben Hackett, direttore della Hackett Associates - non dipingono un quadro incoraggiante di benessere a livello mondiale. Quasi tutto lo scenario economico manda segnali di una flessione più severa di quanto la maggior parte degli esperti avesse previsto». Secondo Hackett tale scenario avrà ripercussioni più serie con l’arrivo del nuovo anno. Il direttore di Hackett Associates prevede un calo repentino della crescita, «grosso modo come è successo in Nord America, e ciò si presenta in un momento in cui nuova capacità viene immessa in servizio». Discorso simile per i noli, con le tariffe che resteranno «sotto pressione a meno che una notevole parte della capacità non venga ritirata dal mercato». Insomma, «stiamo diventando sempre meno ottimisti riguardo al 2012» ha concluso Hackett.
Il “Global Port Tracker: North Europe Trade Outlook” fornisce previsioni regolari sui traffici relativi ai sei principali porti containerizzati del Nord Europa (Le Havre, Anversa, Zeebrugge, Rotterdam, Brema/Bremerhaven ed Amburgo).

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
18 AGOSTO 2017 ore 10:35
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot