informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
10/06/2015
armatori, traghetti

GoInSardinia è fallita

dot GoInSardinia è fallita
Due anni di vita, una sola nave e un'estate, quella dell'anno scorso, pessima. Si chiude la storia di GoInSardinia, compagnia traghetto frutto di una cordata di quasi duecento imprenditori, per lo più sardi. Ieri la compagnia è stata dichiarata fallita dal tribunale di Tempio Pausania, con un'istanza di differimento di fallimento presentata da Sinergest Olbia, l'azienda controllata da Moby che gestisce la stazione marittima di Olbia. Il giudice ha ritenuto che i creditori di GoInSardinia non possano essere garantiti da una procedura consensuale di fallimento.

Breve storia di GoInSardinia
Faceva capo all'amministratore delegato Gianpaolo Scano (foto), che purtroppo verrà ricordato come armatore soltanto per quella lettera inviata ad agosto a  Protezione civile e governo per chiarire quello che era successo a El Venizelos (che negli anni '90 era il traghetto più grande del Mediterraneo), l'unica nave di una compagnia senza flotta, andata in avaria l'estate scorsa lasciando a terra un migliaio di persone. È bastato il carburante sporco, a detta di Scano, per mandare all'aria l'unica stagione utile. GoinSardinia dichiarava di non avere i soldi neanche per pagare il bunker. Decine di ore di ritardo e disagi per un migliaio di passeggeri che dalla Sardegna andavano sulla terraferma e viceversa, che alla fine hanno fatto class action col Codacons e ottenuto un sequestro cautelare dei beni della compagnia per mezzo milione di euro. La storia si chiudeva con Anek Lines, la proprietaria di El Venizelos, che ritirava la nave per mancato pagamento dei noli. GoInSardinia ha risposto con una richiesta di risarcimento danni da 1,2 milioni, aprendo un arbitrato ancora in corso a Londra. «Una situazione – ha spiegato a La nuova sardegna il legale di GoInSardinia, l'avvocato Tommaso Masu – che non tutela le 28 maestranze che attendono di essere liquidate per il lavoro svolto nella stagione turistica 2014, un impiego stagionale mai retribuito. Abbiamo agito per tutelare i loro diritti».

Finisce così questa storia armatoriale esemplare per le difficoltà a cui va incontro qualunque piccola impresa armatoriale che voglia operare in concorrenza con i big, in questo caso la ex-bandiera-Tirrenia della continuità territoriale isolana.
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot