informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
11/06/2014
politiche marittime

Gli States investono 12 miliardi in porti e ponti

dot Gli States investono 12 miliardi in porti e ponti
di Paolo Bosso 
 
12 miliardi di dollari per finanziare 34 progetti infrastrutturali che vanno dall'ammodernamento dei ponti all'allargamento dei terminal portuali, passando per fiumi e canali. È Il Water Resources Reform and Development Act firmato ieri dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama. 
Mentre noi siamo occupati da una decina d'anni a discutere su come discutere una piccola riforma burocratica sulle autorità portuali (ma che tocca nel vivo molti piccoli poteri rimasti intoccati da decenni), un impero come gli Stati Uniti, che proprio in questi giorni ha visto ritornare l'occupazione a livelli pre-recessione (con gli inventari all'ingrosso cresciuti dell'1,1%, oltre le aspettative degli economisti), decide di investire nelle infrastrutture portuali drenando parecchie risorse.
Le motivazioni dietro questo ambizioso piano di ammodernamento le spiega lo stesso presidente Barack Obama il giorno della firma della legge. «Tenendo conto che il mondo delle merci via mare gira su navi così grandi, dobbiamo essere sicuri di avere ponti sufficientemente ampi e porti sufficientemente grandi capaci di mantenerle e custodirle qui, affinché quello che produciamo possa essere trasportato nel resto del mondo». Ponti e terminal portuali, è tutto qui, secondo Obama, quello che l'America ha bisogno per mantenere la portualità al passo coi tempi.
Dei 34 miliardi stanziati, una buona parte, come ha detto lo stesso presidente, servirà a finanziare le banchine del porto di Boston, del porto di Savannah, e a bonificare la zona paludosa di Everglades, a est di Miami, in Florida.
 
Che cos'è il Water Resources Reform and Development Act
Questa legge autorizza lo United States Army Corps of Engineers (l'equivalente del genio militare) a intervenire nei progetti riguardanti le infrastrutture d'acqua. È stato introdotto nel corso del 113esimo Congresso degli Stati Uniti (l'anno scorso), ma ovviamente rientra nelle precedenti leggi sulle infrastrutture d'acqua. L'ultima risale all'anno scorso, che aggiornava una legge su cui non si interveniva da un po', dal 2007.
Uno degli scopi della legge è di eliminare i “duplicati” in ambito progettuale. Per esempio, l'act del 2013 ha permesso all'amministrazione americana di risparmiare 12 miliardi di dollari depennando tutti i progetti non attivi da più di cinque anni.
dot dot
dot
dot
dot
dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 13:39
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot