informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
05/04/2017
porti

Gioia Tauro fa il punto su progetti e prospettive

dot Gioia Tauro fa il punto su progetti e prospettive

L’Autorità portuale di Gioia Tauro, guidata dal commissario straordinario Andrea Agostinelli, in un comunicato fa il punto sulle attività di indirizzo, progettualità ed esecutive, messe in campo in questo periodo per aumentare le performances dello scalo, pronto ad affrontare le sfide di mercato all’interno del circuito internazionale dei traffici nel Mediterraneo.

 

Risponde a questo obiettivo, e assume particolare rilievo, spiega l'ente calabrese, l’acquisizione di un “Sistema di ispezione scanner mobile”. Si tratta di uno specifico scanner ispettivo, dotato di elevata tecnologia, che punta ad implementare e, così, a “blindare” la sicurezza delle movimentazioni container in porto, incrementandone, nel contempo, la fluidità del transito che acquisisce così maggiore celerità. Grazie, infatti, alla sua elevatissima capacità di controllo, che a 360 gradi ispeziona strutturalmente qualunque tipologia di merce all’interno del container, sarà possibile rispondere all’esigenza di sicurezza richiesta allo scalo. Allo stesso tempo, si potrà garantire un’accelerazione dei flussi operativi interni al porto, ricercati dal mercato che è in costante evoluzione. Per un importo complessivo di circa 1 milione e 500 mila euro, lo scorso 31 marzo è stato sottoscritto il contratto con il gruppo d’imprese nazionali e straniere, particolarmente specializzate nel settore, che si sono aggiudicate la gara. Alla consegna dello scanner, l’Ente attiverà le procedure di stipula di convenzione ad hoc con l’Agenzia delle Dogane che ne avrà il comodato d’uso.

 

A seguito di diversi incontri con Rfi e con il direttore di Blg, finalizzati ad ottenere l’autorizzazione fornita dall’Ente, è partita oggi, presso il terminal auto, l’attività di formazione dei treni, adibiti al trasporto delle auto e finalizzata a favorire una migliore funzionalità del terminal. Sarà, infatti, possibile avere un diretto collegamento che offrirà allo scalo un’ulteriore apertura al mercato delle auto che, giungendo a Gioia Tauro, potranno raggiungere l’entroterra, oltre che su gomma, tramite le connessioni ferroviarie in modo più agevole e veloce. Il servizio sarà, in una prima fase, effettuato due volte a settimana, con la possibilità futura di un incremento ulteriore con sei collegamenti settimanali.


Al fine di garantire un più efficiente collegamento con l’entroterra, l’Ente ha impresso forte impulso alla conclusione dell’iter di avvio dei lavori di realizzazione del nuovo gate way ferroviario. Al momento, manca solo un tassello. Dopo aver, infatti, completato e trasmesso, lo scorso gennaio, la documentazione alla Regione Calabria, l’Ente è in attesa di ricevere la verifica di pre-fattibilità d’impatto ambientale dell’infrastruttura. Appena la riceverà passerà, celermente, all’approvazione del progetto definitivo esecutivo, presentato a novembre scorso dalla Sogemar che si è aggiudicata la gara di progettazione, realizzazione e gestione del nuovo terminal intermodale del porto di Gioia Tauro. In attesa, infatti, di ricevere la relativa comunicazione dai competenti uffici regionali, e per accelerare i tempi, l’Autorità portuale ha già individuato, con procedura ad evidenza pubblica, il soggetto preposto alla validazione del progetto. Inserite in una più ampia e organica attività di sviluppo ferroviario del porto, e per rendere velocemente operativo il nuovo terminal intermodale, sono state altresì completate le infrastrutture viarie, che saranno messe a servizio del nuovo terminal ma che rientrano nella programmazione lavori di viabilità per il completamento del comparto nord, finanziati con l’APQ 2010. Rientra, altresì, in questo stesso Accordo di Programma Quadro, ma comunque funzionale al nuovo gate way ferroviario, il miglioramento dell’asta ferroviaria che collega il terminal auto con la stazione di San Ferdinando che immette, successivamente, nella rete nazionale.


Maggiore performances allo scalo sarà, altresì, garantita dalla piattaforma informatica multimediale,  che interesserà l’intera area portuale ed il suo retroporto. La gara è stata aggiudicata con relativa sottoscrizione del contratto. Si tratta di una piattaforma  integrata di servizi informativi all’avanguardia, messa a disposizione degli enti e di tutti gli operatori privati. L’obiettivo è quello di facilitare il trasferimento di documenti e di comunicazioni, per garantire lo snellimento delle pratiche burocratiche che spesso rallentano le procedure amministrative. In questo modo, si avrà, in tempo reale, la conoscenza completa degli atti che contraddistinguono ogni specifica infrastruttura, ente pubblico o azienda privata che gravitano nella zona portuale.


Nell’ottica di implementare e attirare nuove realtà imprenditoriali, sono stati consegnati i lavori di realizzazione di un capannone industriale di nuova generazione di 25mila metri quadrati. Sarà destinato ad attività industriali, di deposito, di lavorazione e di movimentazione merci all’interno della zona franca. Ed è proprio di questi giorni l’avvio di specifici incontri con operatori internazionali della logistica integrata ai quali far conoscere le opportunità offerte da questa realtà.


Per garantire la piena funzionalità dello scalo, attraverso una maggiore efficienza delle attività portuali, sono in atto i lavori di dragaggio e di adeguamento della banchina, lungo buona parte del canale portuale. Sono, infatti, in corso le attività di adeguamento della banchina nord, che interessano il tratto E ed il tratto F per 384 metri, con relativo dragaggio dei fondali che omogeneamente raggiungeranno una profondità pari a 14,5 metri. Nel contempo, a sottolineare l’alta infrastrutturazione dello scalo, sono stati, altresì, realizzati i lavori del tratto D, finalizzati all’adeguamento sismico della banchina e al dragaggio dei fondali, dotati così di una profondità di 17 metri. Aumenta, quindi, l’ulteriore capacità ricettiva del porto di Gioia Tauro, unico in Italia a lavorare, contemporaneamente, tre navi portacontainer di ultima generazione. 


Dopo aver approvato la variazione al Piano operativo triennale delle opere 2016 – 2018, l’Autorità portuale di Gioia Tauro ha dato pieno slancio all’iter di realizzazione delle opere infrastrutturali funzionali al bacino di carenaggio, per fare di Gioia Tauro un hub completo in grado di offrire servizi integrati e rispondenti a tutte le diverse esigenze di mercato. A tale proposito, all’interno di un contesto normativo comunitario in materia di aiuti di stato e di concerto con la Regione Calabria, è stata redatta la relativa scheda di finanziamento. Nel contempo, si è conclusa la procedura, ad evidenza pubblica, con l’aggiudicazione della prima fase di progettazione ed adeguamento tecnico-funzionale della banchina da destinare al bacino di carenaggio.


Alla luce del lavoro svolto il commissario straordinario Andrea Agostinelli ha aggiunto: “abbiamo messo in atto un’ampia e complessa attività programmatica ed esecutiva per dotare lo scalo, attraverso anche l’istituzione dell’Agenzia del lavoro portuale, di specifiche realtà occupazionali, accompagnate da un mirato programma di formazione, che è la conseguenza della diversificazione delle attività portuali poste in essere. Non si è, quindi, sprecato nemmeno un attimo di tempo, siamo pronti a lasciare questa nuova realtà e queste nuove opportunità alla prossima “governance”.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
16 AGOSTO 2017 ore 12:02
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot