informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
07/01/2014
armatori, politiche marittime, logistica

Giachino: "Ripartiamo dal ministero del Mare"

dot Giachino: "Ripartiamo dal ministero del Mare"
Quali sono le scelte da fare quest’anno per rimettere in moto lo sviluppo? Tante ma, più di tutto, la ricostituzione di un “ministero del mare e della logistica”. Lo ha detto Bartolomeo Giachino in una lettera aperta. L’ex sottosegretario ai Trasporti nell’ultimo governo Berlusconi - già presidente della Consulta generale per l’autotrasporto che ha ideato il Piano Nazionale della Logistica e attualmente, come deputato Forza Italia, consigliere del ministro dei Trasporti Maurizio Lupi - scrive alle istituzioni per esortarle ad allargare la visione di insieme di quello che si può chiamare “sviluppo”. «Dopo il madornale errore di chi voleva tagliare il rimborso delle accise al trasporto, dopo i recenti aumenti delle tariffe autostradali, e dopo la istituzione della Authority dei trasporti – afferma Giachino - va a mio parere ricostituito il "Ministero dei trasporti del mare e della logistica" proprio per evidenziare il ruolo di "motore dello sviluppo" che il nostro settore in un paese come l'Italia può giocare e distaccarlo dalla missione di chi deve occuparsi di infrastrutture e casa». Il Piano della Logistica è servito a stabilire le inefficienze del sistema, ad esso non è però seguito il passo successivo, quello fatto di proposte atte a risollevare questo stato depressivo. Per Giachino però non ha importanza, ciò che conta è esortare. «Basti un solo dato – scrive Giachino - i nostri porti, esclusi quelli di transhipment, insieme movimentano 5 milioni di container, troppo poco rispetto al traffico diretto verso l'Europa». Le potenzialità di questo settore, se ben strutturate ma soprattutto ben considerate dal governo, possono portare a risultati notevoli. Per esempio, secondo Giachino, «un accordo con i grandi operatori», cioè gli armatori o i consorzi armatoriali che contano, «potrebbe darci un punto di Pil aggiuntivo» determinando un nuovo flusso di merci, con un «aumento della domanda di trasporto e di logistica per le nostre aziende», mentre attualmente, grazie anche alla «lentezza dei controlli doganali», siamo «destinatari solo di 1/10 dei container diretti verso l'Europa».
L’esortazione di Giachino è chiara: la penisola italiana per ripartire deve anche contare sui porti, altrimenti di quale sviluppo stiamo parlando?

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
24 AGOSTO 2017 ore 09:38
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot