informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
10/05/2011
logistica

Ecg, tempi grigi ma dall'Europa riparte la produzione di auto

dot
Ecg, tempi grigi ma dall'Europa riparte la produzione di auto
In Europa, il settore del trasporto dei veicoli può guardare al futuro con un nuovo senso di fiducia, dopo il rimbalzo delle vendite e i possibili nuovi accordi prospettati tra le imprese logistiche e le industrie che producono auto.
«Il futuro è nelle nostre mani - dice il presidente dell’Ecg, Costantino Baldissara, parlando in occasione dell’assemblea generale, che si è tenuta a Varsavia venerdì scorso - la domanda per nuovi veicoli è in crescita nella maggior parte dei mercati europei, ed è inevitabile che questo deve tradursi in una maggiore domanda per i nostri servizi». «Guardando avanti - continua Baldissara - questo significa un miglioramento delle condizioni del nostro settore». Il numero uno dell’Ecg nota però che è ancora presto per festeggiare, e ci sono ancora diversi ostacoli da affrontare. In effetti, nel corso della crisi la logistica a supporto dell’auto ha tagliato il 20% della propria capacità di carico. C’è un problema di mancanza di offerta, ma d’altro canto in molti Paesi europei - e tra questi c’è proprio l’Italia - la domanda è crollata in maniera verticale.
Inoltre, i prezzi corrisposti alla clientela per i servizi di trasporto sono ancora sotto pressione, e questo si riflette ovviamente sui margini e gli utili delle aziende. Un processo che porta molti operatori a non essere ancora in grado di investire per potenziare di nuovo la loro flotta.
Baldissara ha ricordato che «occorrono dai 3 ai 5 miliardi di euro di investimenti per riportare la capacità delle nostre flotte ai livelli pre-crisi». E questo in un settore che ha solo pochi grossi soggetti con ampi capitali a disposizione.
Marius Baader, a capo del dipartimento di statistiche, analisi e previsioni della Vda, ha reso noto che le vendite nel primo trimestre del 2011 sono scese del 2% allo stesso periodo dello scorso anno. Contesto grigio, ma gli aspetti positivi non mancano. In Germania ad esempio le vendite sono cresciute del 14% nei primi tre mesi, e si notano segni di ripresa nell’export degli Stati Uniti e di altri mercati. In altre aree, come ad esempio la Gran Bretagna, si attendono buoni risultati e la Russia è tornata a crescere: secondo Kirill Petrunkin, amministratore delegato della Autotechnoimport, le vendite potrebbero raggiungere il prossimo anno gli stessi livelli del 2008.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot