informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
19/02/2013
armatori, politiche marittime

E se gli armatori cambiassero pelle?

dot E se gli armatori cambiassero pelle?
di Fabrizio Vettosi (*) 
 
Non vi è dubbio che il nostro mercato, lo shipping, sta vivendo una delle crisi più acute degli ultimi cinquant’anni. Ma è altrettanto vero che nel corso delle innumerevoli (forse troppe) conferenze internazionali a cui partecipiamo ci soffermiamo ad analizzare gli effetti della crisi e non le cause. E pur quando ciò avviene l’analisi si limita agli elementi superficiali che caratterizzano l’equilibrio del mercato, ovvero alla mera esposizione quantitativa dell’offerta di tonnellaggio e della relativa domanda. Non si procede mai su livelli di analisi più elevati, strategici, ovvero i momenti decisionali che caratterizzano la formazione della domanda e dell’offerta, alla modalità con cui si dipana il processo decisionale nell’ambito delle aziende di shipping. Per anni ho ascoltato ed imparato con grande umiltà dai miei maestri di shipping quelli che erano i “mantra” dei principi manageriali di un’impresa armatoriale. In pratica:
1. Le decisioni devono essere piramidali ed assunte da una sola persona (one man show company), non a caso nelle nostre imprese è frequente udire il nome “armatore” e non “presidente”, “amministratore delegato”, “direttore generale” o semplicemente “imprenditore”. Ciò quasi a voler statuire che vi è “un uomo solo al comando” capace di incidere sulle sorti dell’impresa e dei suoi stakeholders.
2. Le decisioni devono essere prese rapidamente, per non dire in maniera immediata. Questa è quasi una considerazione consequenziale al precedente “mantra” in quanto la condivisione delle scelte genera una “perdita di tempo” e nello shipping perdere tempo significa perdere danaro.
3. La dimensione dell’impresa di shipping si misura dal numero di asset controllati (“dimmi quante navi hai e ti dirò che armatore sei”) che esprime una possessività quasi libidinosa verso quello che per un altro imprenditore sarebbe semplicemente uno “stabilimento produttivo” (non conosco ad esempio un imprenditore dell’acciaio essere legato ad un altoforno come invece lo è un armatore verso una propria nave, per non parlare se questa porta il proprio nome).
4. Il profitto dell’impresa di shipping deriva essenzialmente dalla compra-vendita degli asset (asset playing) e non da quella che dovrebbe essere la sua naturale missione di impresa di logistica e di trasporto di cose e/o persone. Pertanto, tale profitto deriva da un approccio di breve termine (orizzonte di pochi anni) considerata la vita economica-utile degli stessi asset che è invece di svariati decenni (al meglio di oltre vent’anni). 

Sembra evidente, sulla base dell’attuale débâcle di mercato, che il suddetto schema basato sui “4 mantra” dello shipping non ha funzionato e sia deflagrato in tutta la sua negatività. Sostanzialmente ciò in parte è vero, ed andremo successivamente ad analizzare tale aspetto, così come non può sottacersi che tale framework abbia funzionato per svariati lustri (se non secoli) facendo nascere importanti dinastie dello shipping mondiale.
Tuttavia, ciò che non ha saputo cogliere l’industria dello shipping è stata la velocità del cambiamento degli scenari ambientali degli ultimi 20 anni [...].
 
(*) Managing director di Venice Shipping and Logistics 
 
Per continuare a leggere l'articolo cliccate qui e andate a pagina 17 
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
21 AGOSTO 2017 ore 17:06
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot