informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
28/11/2012
ambiente, armatori, crociere

Costa Crociere produce acqua da sé

dot Costa Crociere produce acqua da sé
di Paolo Bosso
 
L’impatto ambientale delle navi è ormai una prerogativa degli armatori. I motivi sono due, uno prettamente “legislativo” dovuto alle regole sempre più ferree che obbligano per esempio a scegliere un certo tipo di carburante, un certo tipo di materiali da costruzione o determinati certificati; l’altro è legato all’immagine: una flotta “ecologica” è più rassicurante, l’opinione pubblica vuole navi sostenibili. Su quest’ultimo aspetto le compagnie da crociera giocano molto, e si impegnano sempre più a rendere le loro navi - vere e proprie città galleggianti con migliaia di persone a bordo - meno inquinanti.
Costa Crociere per esempio ha pubblicato in questi giorni il suo usuale Bilancio socio ambientale, un report dettagliato con informazioni su consumo d’acqua e carburante avvenuto quest’anno. Quella di quest'anno è la 7° edizione (consultabile per intero qui) ed è stata presentata al Seatrade Med 2012, in corso di svolgimento a Marsiglia.
 
Ebbene, quali sono i risultati? Eccoli qui: 
o emissioni in atmosfera di gas ad effetto serra, misurate in termini di emissioni “specifiche” (cioè rapportate a fattori come le miglia nautiche percorse dalla flotta e i letti disponibili) diminuite del 3,8% rispetto al 2010 (-14,5% sul 2007). Costa precisa che tali risultati sono stati raggiunti grazie all’utilizzo di pitture ecologiche al silicone, lampadine a LED a basso consumo, ottimizzazione del sistema di aria condizionata e uso di inverter per il condizionamento e la ventilazione della sala macchine.
o calo del 50% delle emissioni di gas nocivi per l’ozono grazie alla conversione degli impianti di refrigerazione e condizionamento sostituendo gli HCFC (idro cloro fluoro carburi) con quelli HFC (idro fluoro carburi).
o la quota di acqua prodotta direttamente sulle navi della flotta grazie a dissalatori ed evaporatori ha raggiunto il 71% del totale consumato in un anno.
 
Per quanto riguarda i rifiuti prodotti la compagnia ha avviato il progetto Sustainable Cruise. Co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma LIFE+, prevede il riciclaggio, per la prima volta nel settore marittimo, della totalità dei rifiuti. Per ora il sistema di smaltimento sarà utilizzato su Costa Pacifica, gemella di Costa Concordia (114.500 tonnellate di stazza e 3.780 passeggeri, escluso l’equipaggio).
Infine, a proposito della formazione, il Bilancio parla di 780mila ore dedicate alla formazione (+40%) con temi che hanno riguardato la responsabilità sociale, l’ambiente e la sicurezza, oltre alla formazione relativa agli aggiornamenti di tipo manageriale, tecnico e linguistico. 

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot