informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
30/01/2012
ambiente, crociere

Costa Concordia, mare e vento dettano i tempi

dot
Costa Concordia, mare e vento dettano i tempi
4,3 centimetri in sei ore. Sembrano pochi, ma per una nave da più di centomila tonnellate sono tanti. Troppi. Così i sommozzatori, che da più di due settimane cercano i dispersi del Costa Concordia, si sono fermati per una giornata intera, per poi riprendere le attività questa mattina. La brutta notizia per il relitto naufragato il 13 gennaio di fronte le coste dell’Isola del Giglio in Toscana è che per rimuoverlo ci vorranno "dagli 8 ai 10 mesi" come informa il commissario della protezione civile Franco Gabrielli. Se a questi aggiungiamo i due mesi necessari per la stesura del progetto da parte di Costa Crociere, i tempi raggiungono l’anno.
La società olandese Smit&Salvage, che si occupa del pompaggio del combustibile, inizierà non appena possibile la bonifica della nave a partire dai sei serbatoi che contengono circa il 67% del combustibile, per poi passare alla seconda fase che prevede il prelievo nei restanti nove serbatoi. Queste operazioni consentiranno di prelevare circa l'84% del carburante, mentre la parte rimanente, prevalentemente nella sale macchine, prevede un intervento particolarmente complesso che sarà realizzato solo in una fase successiva.
Il sindaco dell’isola Sergio Ortelli, così come i commercianti, sono preoccupati per la ricaduta economica. La zona, gioiello turistico e ambientale, potrebbe veder calare drasticamente prenotazioni e afflussi. A parte la quota di curiosi attirati proprio dal relitto, non bisogna dimenticare che la nave rende molto difficile l’accesso al porto.
Mentre mancano all’appello ancora 15 persone, con la ripresa delle attività è stato aperto un varco al ponte 5. Gli esperti del comitato tecnico-scientifico della protezione civile cercano di tranquillizzare gli animi parlando di un movimento “fisiologico” della nave dovuto alle correnti e al vento. Più che sufficiente a ritardare le operazioni di soccorso allungando i tempi della fine dell’emergenza. Perciò, anche se Gabrielli assicura che in 28 giornate lavorative sarà svuotato l'84% del bunker di Costa Concordia, saranno sempre mare e vento a dettarne i tempi. 
 
Paolo Bosso 
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
23 AGOSTO 2017 ore 09:17
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot