informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
16/01/2012
crociere, eventi

Costa Concordia, la conferenza stampa della compagnia

dot
Costa Concordia, la conferenza stampa della compagnia
«Non ho parole per descrivere la sofferenza che abbiamo». Così Pierluigi Foschi, presidente e amministratore delegato Costa Crociere, ha aperto la conferenza stampa di stamattina all’indomani dell’incidente che ha coinvolto la nave da crociera Costa Concordia. Affiancato dal direttore generale della compagnia, Gianni Onorato, il presidente è apparso scosso, trattenendo a stento le lacrime nell’annunciare una tragedia che ha definito di proporzioni «importanti», quasi senza riuscire a dare un aggettivo specifico ad una catastrofe che potrebbe avere molti nomi. Ma questo non ha importanza. Foschi ha affrontato punto per punto tutti i lati oscuri della faccenda, dal comportamento del comandante, in stato di fermo con accuse pesanti (omicidio colposo plurimo e disastro), agli standard di sicurezza osservati dalla flotta, soffermandosi infine sui rischi ambientali che un relitto di quelle dimensioni potrebbe comportare.
“L’azienda è vicina a tutti” afferma Foschi. Anche al comandante della nave Francesco Schettino, che lavora per Costa Crociere dal 2002 e dal 2006 in veste di comandante, a cui daremo «tutta l’assistenza legale ma», prendendo così le distanze da ogni responsabilità che non ricada sulla compagnia, «abbiamo anche il dovere di riconoscere i fatti e tutelare gli oltre 24mila dipendenti del nostro gruppo». Da qui l’esplicito riferimento a Schettino e alle procedure di evacuazione che non sono state impeccabili: «Non possiamo negare un errore umano. Le procedure non hanno rispettato totalmente le rigide disposizioni e l’addestramento che noi di fatto osserviamo». Sono circa 1.100 le persone attualmente coinvolte per dare assistenza ai passeggeri e all’equipaggio di Costa Concordia. Più di mille persone impegnate a recuperare, portare a casa e infine risarcire familiari delle vittime e sopravvissuti.
Sono circolate voci su un numero insufficiente di giubbotti di salvataggio. Accuse che per un’azienda così grande e prestigiosa come Costa Crociere sarebbero assurde. Nel novembre 2011 Concordia ha ricevuto una visita di controllo da parte della Capitaneria di Porto e dal Rina senza riscontrare alcuna violazione sulla sicurezza. Inoltre, il 28 novembre e il 2 dicembre dello scorso anno, racconta Foschi, il Rina ha effettuato una simulazione di evacuazione senza che sia stato riscontrato alcun problema. Informazioni scontate, quasi ovvie, che confermano ancora di più le dinamiche di un incidente legate ad una manovra troppo pericolosa.
Per quanto riguarda i rischi ambientali connessi ad una nave di 114mila tonnellate con circa 2mila tonnellate di carburante a bordo, il pericolo principale è legato alla possibilità che possa essere trascinata dalla corrente. Si tratterebbe di piccoli movimenti, infatti fin’ora pare che la nave si sia spostata di pochi centimetri, sufficienti però ad aver deciso nel pomeriggio di oggi l’arresto delle attività di soccorso e recupero dei dispersi a bordo: la nave è instabile. «E’ sdraiata su un fondale di roccia e sabbia. E’ monitorata con strumenti che accertino i suoi movimenti. Entro oggi installeremo dei sensori gps che permetteranno di seguire uno spostamento anche di pochi centimetri». Sul rischio di fuoriuscita di carburante pare non ci siano pericoli imminenti. Tutto dipenderà da fattori impossibili da prevedere, in primis le condizioni meteo. 
Paolo Bosso 

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
17 AGOSTO 2017 ore 16:24
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot