informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
30/06/2011
logistica, armatori

Coeclerici prende in consegna "Bulk Zambesi"

dot
Coeclerici prende in consegna "Bulk Zambesi"
55 mila tonnellate di stazza lorda, 5 gru, 5 benne, 8 nastri trasportatori, un nastro caricatore semovente da 37 metri, 3 mila tonnellate di carbone trasportate all’ora, circa 6 milioni di tonnellate di carbone trasportate in un anno, 75 milioni di dollari di investimento. Sono questi alcuni dei principali numeri che caratterizzano la nuova unità di transhipment di ultima generazione Bulk Zambesi (nella foto), progettata da Coeclerici e consegnata in questi giorni in Cina da dove, oggi, parte alla volta del Mozambico.
Bulk Zambesi è una delle due unità gemelle concepite da Coeclerici per far fronte ai limiti infrastrutturali del porto di Beira (Mozambico) e per consentire di ottimizzare, dal punto di vista economico ed ambientale, il processo logistico della movimentazione del carbone, dalla miniera di Moatize (Mozambico), in concessione al gruppo Vale, ai paesi importatori di tutto il mondo, in particolare Brasile, India, Giappone ed Europa.
La Bulk Zambesi, che sarà operativa in Africa entro la fine di luglio, caricherà il carbone dalla banchina del porto di Beira e lo trasporterà alle aree di ancoraggio offshore, situate a circa 20 miglia dalla costa dove, senza limiti di pescaggio, l’unità di transhipment potrà caricare le grandi navi adibite al trasporto oceanico (Capesize).
Tale progetto è stato aggiudicato a Coeclerici nel 2009, attraverso una gara internazionale indetta dal colosso minerario Vale.
Il contratto siglato da Coeclerici ha una durata ventennale e prevede il trasporto di circa 12 milioni di tonnellate di carbone all’anno.
La nuova unità è della tipologia Bulk Carrier Supramax (navi porta rinfuse da 55 mila tonnellate di stazza lorda), dotata di sofisticati meccanismi di comando, sistemi di nastri trasportatori, gru e benne in grado di caricare le navi oceaniche a 3 mila tonnellate all’ora. Batte bandiera italiana ed è certificata dal Rina.
Entrambe le soluzioni sono state progettate per rispettare i massimi requisiti di tutela ambientale fissati dai maggiori enti internazionale di certificazione (Imo, Marpol, Iopp e Ispp).
Per la seconda unità  gemella, la consegna è prevista entro gennaio 2012 e sarà operativa in Africa entro la prima metà dello stesso anno.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
19 AGOSTO 2017 ore 10:36
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot