informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
28/01/2011

Caremar ai privati. Intesa con le Regioni

dot
Caremar ai privati. Intesa con le Regioni
Siglato l’accordo di scorporo del ramo pontino della società Caremar. Dopo mesi di trattativa, Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno raggiunto un’intesa con le Regioni Campania e Lazio, Fedarlinea, Caremar e Laziomar che permette di poter proseguire in modo concertato con le parti sociali “tutelando il lavoro e il processo di privatizzazione della Caremar”. Nei prossimi giorni la regione Campania dovrebbe ufficializzare il nome dell’advisor selezionato per effettuare la gara che apre ai privati il servizio attualmente svolto da Caremar. Un passaggio che esclude così l’ipotesi di creare la nuova partecipata Corema a capilale misto pubblico-privato.
Molti i punti dell’accordo a garanzia del lavoro. Tutti i 250 contratti a tempo indeterminato sono stati confermati in continuità sia normativa che salariale; concordati i criteri del passaggio, ovvero la residenza nella Regione Lazio, l’anzianità di navigazione sul settore pontino, l’età anagrafica e i carichi familiari. Tutelati i 130 marittimi precari di turno generale, impiegati regolarmente da anni sulle navi: 40 saranno trasferiti alla Laziomar, e tutti beneficeranno di una nuova lista stagionale che garantisce la priorità di chiamata sia durante che dopo il processo di privatizzazione. Promozioni anche in rispetto dell’art.ex 69 del contratto nazionale di lavoro, sanando così l’annoso problema dei funzionamenti a grado superiore. Tutti i lavoratori amministrativi che saranno trasferiti, in ottemperanza della legge, alla Laziomar rimarranno in servizio presso gli uffici campani fino al termine del processo di privatizzazione. Garantita la priorità nelle assunzioni a venire nella nuova Caremar agli amministrativi che hanno svolto il proprio lavoro nella Regione Campania, anche tramite percorsi di riqualificazione dei lavoratori.
«Il sindacato confederale conferma la propria vicinanza ai lavoratori ed alle loro giuste rivendicazioni confermando il proprio impegno a sostenere in primo luogo il mantenimento del 51% di quota del pubblico nella nuova società, il mantenimento dei posti di lavoro, dei contratti e dei salari a garanzia dello sviluppo della qualità e della sicurezza del trasporto marittimo nei golfi di Napoli e Gaeta», si legge in una nota.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 13:39
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot