informazioni marittime :: napoli
Genoa Shipping Week
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
08/06/2017
cantieri

Calenda, su Fincanteri-Stx France "questione irrilevante"

dot Calenda, su Fincanteri-Stx France "questione irrilevante"
«Si può discutere quale istituzione debba prendere questo sei per cento, ma è una questione irrilevante». Così il ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, liquida la questione Fincantieri-Stx France all'indomani dello stop del presidente francese Emmanuel Macron all'acquisizione del polo navalmeccanico di Saint-Nazaire da parte del gruppo cantieristico italiano e a seguito della forte posizione assunta dall'armatore di Msc Gianluigi Aponte in merito. Per il governo italiano, l'accordo stipulato ad aprile tra le parti è ancora valido, «lo abbiamo ripetuto ai francesi», sottolinea Calenda. 
 
La quota della discordia 
La nuova distribuzione delle quote del polo di Saint-Nazaire prevede il 48 per cento a Fincantieri, il 33 allo stato francese attraverso Bpifrance, il 12 a Direction des Constructions Navales Services (Dcns) e il restante 7 per cento circa a Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste, quest'ultimo oggetto della contesa perché, come ha sottolineato per primo il governatore della Vendée Bruno Retailleau, darebbe indirettamente a Fincantieri il controllo della maggioranza. In realtà, precisa Calenda, «nell'accordo c'è scritto istituzione finanziaria italiana», quindi la “quota della discordia” non è stata ancora stabilita.

La posizione di Fincantieri
Per il gruppo italiano l'acquisizione non metterebbe a rischio l'autonomia del polo di Saint-Nazaire. Stx France ha un carico di lavoro assicurato fino al 2026, grazie a una recente commessa da 4,5 miliardi di euro di Msc Crociere per due navi (più due in opzione) alimentate a gas. Ma Fincantieri avrebbe un carico di lavoro pieno fino al 2020, per cui tra tre anni potrebbe iniziare un processo di delocalizzazione. C'è da precisare però che il suo portafoglio ordini è di 27 miliardi di euro, con altri 3 miliardi previsti entro l'anno, pari a un carico di lavoro che copre nove anni, non tre, fino al 2026. Questa prospettiva, afferma il gruppo italiano, «garantisce a Saint-Nazaire e Fincantieri un orizzonte di dieci anni», «un'occasione unica» per sviluppare l'economia del territorio, cosa impossibile da realizzare senza la presenza di Fincantieri, afferma implicitamente il gruppo che, sottolinea, a gennaio scorso si è impegnata a rispettare le richieste dei sindacati. «Solo un'analisi superficiale del portafoglio clienti può portare a considerarci concorrenti di Stx France. Msc è già cliente di Fincantieri e Royal Caribbean fa costruire le sue navi anche nei cantieri tedeschi di Meyer Werft». Per lo più, conclude Fincantieri, il governo francese ha il diritto di veto nell'assemblea degli azionisti.
dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
24 GIUGNO 2017 ore 09:28
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Gnv
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot