informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
11/05/2015
autotrasporto

Autotrasporto, il punto Fai sui contributi agli investimenti

dot

Il coordinamento interprovinciale Fai di Napoli, Salerno, Caserta, Avellino e Roma fa il punto della situazione in merito ai pagamenti dei contributi agli investimenti degli anni precedenti e alle ultime domande presentate.

 

Anno 2013 - I contributi sono stati previsti con DM 21/03/2013, n. 118, con uno stanziamento pari a 24 milioni di euro per sovvenzionare principalmente l’acquisizione di autoveicoli di categoria Euro VI, semirimorchi per trasporto intermodale e combinato ferroviario, casse mobili e container.
I pagamenti dei contributi sono iniziati solo a settembre 2014 e proseguono, anche se a rilento, alla data odierna, le imprese pagate sinora sono state 150 circa, per una spesa complessiva di poco inferiore agli 11 milioni di euro, cioè alla metà delle risorse stanziate.

 

Anno 2014 - I benefici sono stati previsti con DM 3/07/2014, con risorse pari a 15 milioni di euro per finanziare in particolar modo l’acquisizione di autoveicoli con alimentazioni alternative (gas naturale o biometano) e l’acquisizione di semirimorchi nuovi per il trasporto combinato ferroviario o marittimo. Per le domande utilmente presentate è importante ricordare che il decreto prevede che l’investimento da sovvenzionare deve essere concluso o completato tassativamente entro il 31 maggio 2015 (con differimento al 30 novembre 2015 per gli autoveicoli non omologati alla data del 19 settembre 2014). Alla data odierna, nessun pagamento è stato effettuato dal Ministero per i contributi in esame, ne è possibile prevedere che vengano fatti prima della pausa estiva. Ciò anche perché con il provvedimento “sblocca Italia” di fine novembre 2014 è stata approvata la disposizione che consente alle imprese di fruire dei contributi in questione direttamente con credito d’imposta, a meno che le imprese beneficiarie non chiedano espressamente l’accredito in conto corrente.

 

Anno 2015 - Per gli investimenti del corrente anno, il Ministero deve ancora emanare il relativo decreto, in quanto solo alla fine del mese di aprile è stato firmato, dai Ministri competenti, il provvedimento sulla suddivisione delle risorse che - anche in base al verbale d’intesa con le Associazioni del 27 gennaio 2015 - destina per questa finalità 40 milioni di euro. Si suggerisce pertanto a tutte le imprese interessate all’ottenimento dei contributi (che a differenza del 2014 dovrebbero comprendere l’acquisizione di container e casse mobili) di attendere la pubblicazione in gazzetta del relativo provvedimento, prima di formalizzare gli acquisti. Fai si riserva la possibilità di fornire ulteriori notizie in materia.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
19 AGOSTO 2017 ore 10:36
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot