informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
17/10/2010

Auto, un organo unico per produttori e trasportatori

dot
Auto, un organo unico per produttori e trasportatori
Un comitato che unisca i produttori di auto e gli operatori logistici che trasportano autoveicoli. Questa la proposta che da Berlino, nel discorso di benvenuto all’assemblea annuale Ecg, Costantino Baldissara ha proposto ai 250 presenti. Un piano d'azione generale, un organo che crei un’area di interesse comune tra produttori e trasportatori. La proposta del presidente Ecg Baldissara è concreta. Il nuovo ente dovrebbe rendere possibile la normalizzazione in una vasta gamma di settori, di operare procedure per sistemi di comunicazione, controllo di benchmarking, il tutto per rendere l'industria nel suo complesso più produttiva, riducendo i costi e migliorando la qualità del comparto.
«I problemi più grandi si affrontano lavorando insieme» afferma Baldissara. Egon Christ, capo del trasporto e della distribuzione mondiale dei veicoli per Daimler, considera buona la proposta del presidente Ecg e, dal palco dell’assemblea, ricorda un esempio simile che ha anticipato questa idea: la recente unione del Logistics Working Group con Acea, l’associazione dei produttori di auto.
Il serbatoio da cui la nuova associazione dovrà attingere sarà, come ha detto Baldissara, il recente lancio dell'Ecg Accademy, che attira studenti da tutto il mondo e produce i futuri leader del settore, e, infine, il Carbon Calculator, il sistema di controllo per rendere i trasporti più economicamente efficaci e rispettosi dell’ambiente.
Diversi oem (i produttori di apparecchiature originali) si stanno dirigendo verso l'adozione del Carbon Calculator, come la Toyota, per iniziare a utilizzare lo strumento da gennaio, mentre Jaguar, Land Rover e Renault-Nissan a breve inizieranno a provarlo. Emile Benaim, direttore logistico del Toyota Motor Europe, ha detto che la sperimentazione ha evidenziato un netto miglioramento sui conti della società e sul carico di lavoro.
«Una maggiore cooperazione con gli oem sarebbe solo un guadagno per l'industria» ha detto Baldissara. «Una più efficace condivisione delle informazioni – conclude - potrebbe eliminare strozzature nella catena di approvvigionamento, mentre gli sforzi di lobbying congiunti aumenterebbero l'impatto del settore nell'elaborazione dei regolamenti».

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
22 AGOSTO 2017 ore 13:39
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot