Assoporti
informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
28/11/2017
storie

Alla scoperta della "Lanterna" di Genova

dot Alla scoperta della "Lanterna" di Genova

di Flavio Scopinich - DL News

 

Ho avuto l’opportunità di visitare la “Lanterna” di Genova, una visita, che ha coronato un desiderio che coltivavo fin dalla nascita, ma che pur abitando a Genova, non ero mai riuscito a soddisfare. La “Lanterna”, è il faro medioevale più antico del mondo, dopo la “Torre de Hercules” a La Coruña In Spagna (che risale al II° Secolo d.C.); un faro, che con il trascorrere del tempo, ha sempre caratterizzato e marcato indelebilmente il paesaggio genovese. La sua struttura a doppia torre, nella cui parte inferiore spicca la Croce di San Giorgio (stemma che i Genovesi hanno conservato anche dopo le Crociate), è stata costruita intorno al 1500; la sua ardita alta struttura (fino al 1902 era il faro più alto del mondo), collocata sulla estremità del colle di San Benigno, abbinata alla sua età, l’hanno di fatto promossa quale simbolo internazionale di Genova.

 

Pensandoci bene, il fatto che il simbolo di Genova sia un faro, rientra forse nello spirito più vero, recondito e marittimo della città e dei suoi abitanti; fatto che evidenzia le sue peculiarità, quali le attività commerciali e mercantili, che questa antica torre, possiede tutt’oggi, avendo precise funzioni pratiche ed intimamente legate ai traffici marittimi, che convergono su Genova. Una costruzione funzionale, che assurge a monumento, capace di ricordare perennemente la potenza della Repubblica di Genova e le sue capacità imprenditoriali, la cui attività marittima nei secoli, ne resero una Repubblica, temuta e rispettata […]

 
Il faro è stato costruito su di uno scoglio (una volta separato dalla terra ferma), situato nella parte bassa e meridionale del colle di San Begnigno; uno scoglio alto ben 40 metri, aggiungendo al quale i 77 (m.) dell’altezza della Lanterna, la sommità del faro, si ritrova a ben 117 (m.) s.l.m. e la potenza dei 1000 (Watt) della lampada, sono capaci di produrre una luminosità pari a 71920 (candele), luminosità, che consente di vedere i segnali luminosi della lanterna, ad oltre 50 (Km.) di distanza.


La lanterna, è circondata da bastioni e mura che costituivano le fortificazioni del suo sistema difensivo; all’interno del quale è stato allestito il Museo della Lanterna, ospitato in 7 sale; le 4 sale dei fucilieri, collegate da una galleria in pietra alle 3 sale dei cannoni. Per chi facesse la passeggiata a piedi, accanto alle fortificazioni è stato realizzato un Parco Urbano che sale fino alla sommità delle fortificazioni, in alto delle quali, si può godere il pittoresco panorama della città.

 

Dopo avere piacevolmente costeggiato l’esterno delle mura difensive della Lanterna, si arriva alla porta di accesso del Museo della Lanterna. Accesso, che avviene attraverso una porta ricavata nelle mura, protetta da una inferriata metallica, passata la quale, si entra nella prima delle 4 sale dei fucilieri. Anticamente, le 4 sale dei fucilieri, erano occupate dai fucilieri, che potevano così mantenere sotto tiro le persone che entravano in Genova, attraverso la “Porta della Lanterna”. Attualmente queste sale, vengono utilizzate per mostrare filmati ed esporre pannelli che testimoniano: storia, cultura e tradizioni genovesi.

 

Entrata Museo Stanza Fucilieri Galleria di collegamento in pietra
Un classico esempio delle testimonianze che si possono trovare, è rappresentato dalla riproduzione del: “Grande Panorama di Genova” realizzato dal pittore PARKE (1790 – 1835), riproduzione di uno sviluppo pittorico a cilindro che consente (unendo i due lembi opposti), di avere una veduta a 360°, una tecnica pittorica, abbastanza in voga nel 1800; dove il bordo destro (che rappresenta Capo Mele), deve essere unito al bordo sinistro dove è rappresentata il proseguo della riviera di ponente.

 

Veduta a 360° di Genova rappresentata nella riproduzione del quadro del pittore Parke
Passato il tunnel di pietra, si arriva alla prima delle 3 “sale dei cannoni”. Sale da cui (nei tempi passati), i cannoni della guarnigione, controllavano la strada sottostante, via di comunicazione che veniva utilizzata per trasportare le merci in città attraverso la ”Porta Nuova”. All’interno delle sale sono esposte interessanti attrezzature dei fari e di vari moderni sistemi di segnalazione per le navi […]

 

Panorama della città dall’alto
La vista sulla città, che si gode dal terrazzo dell’ultimo piano della lanterna, è a dir poco speciale, e compensa ampiamente per le forze spese per la salita lungo le ripide scale interne alle due torri. Sia il porto antico, che la ruota panoramica (che risulta essere in linea con il “Bigo”) appaiono in tutto il loro splendore.

 

Veduta generale del Porto Antico Ruota Panoramica allineata con il “Bigo”
All’interno della terrazza, ci sono le 2 ultime rampe di scale che portano al gruppo ottico rotante dove il trasparente caleidoscopio costituito dai prismi circolari delle lenti di FRESNEL, concentra la luce verso l’orizzonte a segnalare alle navi la posizione di Genova; mentre il cielo grigio, nella direzione del sole al tramonto, assume un colore rosso-fuoco, un colore beneaugurale ricordando il proverbio: “Rosso di sera, Bel tempo si spera!”.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
15 DICEMBRE 2017 ore 17:12
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot