informazioni marittime :: napoli
Intersped Service
   
dot
P.L. Ferrari
 
dot
dot
24/02/2011

Agevolazioni fiscali per rilanciare Gioia Tauro

dot
Agevolazioni fiscali per rilanciare Gioia Tauro
E' iniziato il faccia a faccia tra il governo e il porto di Gioia Tauro. A Roma un tavolo di confronto sullo scalo tra il Ministero dello Sviluppo economico, il Ministero delle Infrastrutture, l’Autorità portuale e la Regione Calabria, ha fatto il punto della situazione. Le proposte concrete arriveranno verso i primi di marzo, quando un aggiornamento del tavolo riunirà di nuovo le parti.
L’incontro, coordinato dal Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani, alla presenza del governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, della vicepresidente Antonella Stasi, del presidente dell'Autorità Portuale Giovanni Grimaldi e del direttore generale del Dipartimento Lavori pubblici Giovanni Laganà, si occuperà dell'individuazione di un piano d'azione che consolidi l'esistente e individui le giuste strategie per lo sviluppo.
In particolare, si sono considerate "prioritarie" alcune azioni immediate come la riduzione delle tasse di ancoraggio, che consentirebbero di acquisire immediata competitività al porto e porterebbero benefici immediati.
Il provvedimento è inserito all'interno del maxiemendamento al 'milleproroghe', il cui iter potrebbe completarsi entro fine settimana. Questo sarebbe un aiuto importante considerato che il 65% dei 20milioni di risorse messe a disposizione, sarebbero destinate a Gioia Tauro. Lo stesso provvedimento nel 2010 ha consentito un recupero del 15% del volume del traffico complessivo.
La Regione ha richiesto, inoltre, l'accesso ad agevolazioni per la riduzione di 'servizi tecnico nautici' (pilotaggio, ormeggiatori, rimorchiatori, tasse) che nei porti di transhipment italiani sono maggiori del 25% rispetto a quelli del nord Africa. Inoltre è stato evidenziato come una direttiva europea del 27 ottobre 2003, recepita dall'Italia con legge 62/2005, attribuisce agli Stati membri la possibilità di detassare i carburanti dei mezzi di trasporto utilizzati al di fuori della rete stradale pubblica. Questo consentirebbe una riduzione delle accise del gasolio che per i tre porti di transhipment ha un costo complessivo annuo di circa 4,8 milioni di euro. E ancora sarà esaminata, coordinandosi con il Ministero delle Finanze, la proposta che riguarda la defiscalizzazione dei contributi sociali che sarebbe un altro importante aiuto anche se si potrebbe attuare limitatamente ad un periodo massimo di 3 anni. L'importo dei contributi versati per Gioia Tauro è di circa 12 milioni di euro.

dot dot
torna su | stampa news


comments powered by Disqus
 
dot
dot
i nostri servizi
dot
dot
dot
operatori del porto di Napoli
dot
Elenco operatori del porto di Napoli
 
Agenti marittimi, Spedizionieri
dot
dot
dot
 
ultimo aggiornamento
19 AGOSTO 2017 ore 10:36
NEWSLETTER
dot
dot
restiamo in contatto  
dot
dot
dot
AREA RISERVATA
 
NON SEI REGISTRATO?
effettua una richiesta
d'iscrizione
dot
dot
dot
dot
dot
PASSWORD DIMENTICATA?
inserisci qui la tua e-mail
 
dot
dot
dot
dot
dot
Contship
dot
dot
dot
Laghezza
dot
dot
dot
Fedespedi
dot
dot
dot
Marina d'Arechi
dot
dot
dot
Caronte & Tourist
dot
dot
dot
Bureau Veritas
dot
dot
dot
Evergreen
dot
dot
dot
Bpmed
dot
dot
dot
Msc Crociere
dot
dot
dot
Arkas
dot
dot
dot
Grimaldi Holding
dot
dot
dot
Eligroup
dot
dot
dot
Palumbo
dot
dot
dot
Gesac
dot
dot
dot
Federagenti
dot
dot
dot
Multimarine
dot
dot
dot
Autorità Portuale Salerno
dot
dot
dot
Messina
dot
dot
dot
Autorità Portuale Gioia Tauro
dot
dot
dot
Salerno Economy
 
 
dot
contatti | credits | privacy
dot
Informazioni Marittime srl - Partita Iva IT00441030632
dot